2L: Il Gambarogno frenato da Rajkovacic

PAREGGIO DI RIGORE. Ini­zia subi­to col piglio giu­sto il Gam­ba­ro­gno che vuo­le evi­ta­re sor­pre­se ma dopo aver scal­da­to i guan­ti a Raj­ko­va­cic in un paio di occa­sio­ni subi­sce l’in­tra­pren­den­za Oran­ge che impe­di­sce ai loca­li di svi­lup­pa­re al meglio il pro­prio gioco.

Pol­li­ni met­te i bri­vi­di a Minot­ti in ripar­ten­za ma la mira non e’ del­le miglio­ri. La ripre­sa e’ tut­t’al­tra musi­ca, i ragaz­zi di Pesche­ra cre­sco­no spo­ra­di­ca­men­te con il pas­sa­re del tem­po met­ten­do gran­de pres­sio­ne a Mor­gan­ti­ni e com­pa­gni e dopo diver­se situa­zio­ni favo­re­vo­li non con­cre­tiz­za­te Tama­gni imbec­ca Ter­zic che s’in­vo­la in area costrin­gen­do Ver­do­ne al fal­lo, per l’ar­bi­tro nes­sun dub­bio nel decre­ta­re al 75′ la mas­si­ma puni­zio­ne neu­tra­liz­za­ta da un otti­mo Raj­ko­va­cic, il miglio­re dei 22 in campo.

Il Gam­ba­ro­gno non si sco­rag­gia e ci pro­va fino all’ul­ti­mo a sbloc­car­la ma il Loso­ne sep­pur con affan­no strap­pa un pre­zio­sis­si­mo pun­to in otti­ca salvezza

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: