Non tutti sanno che… Balotelli era (praticamente) un giocatore del Bellinzona

Non tut­ti san­no che…Mario Balo­tel­li era pra­ti­ca­men­te un gio­ca­to­re dell’AC Bel­lin­zo­na. Era l’estate del 2007 quan­do il club gra­na­ta si assi­cu­rò le pre­sta­zio­ne di “Super­ma­rio” che all’epoca mili­ta­va nel Lumez­za­ne.

A sve­la­re il retro­sce­na fu qual­che anno fa Luca Scia­ri­ni di Tici­no­news, che di quell’aneddoto ne par­lò anni dopo con Nico­la Bignot­ti, arte­fi­ce di uno dei col­pi che il club capi­to­li­no avreb­be potu­to met­te­re a segno. (Leg­gi qui l’articolo com­ple­to).

Avreb­be, già. Per­ché tra il Bel­lin­zo­na e Balo­tel­li si mise di mezzo…l’Inter, club che poi ha lan­cia­to defi­ni­ti­va­men­te Mario nell’Olimpo del cal­cio inter­na­zio­na­le. Qual­che anno fa, nel 2014, Ausi­lio spie­gò alla Gaz­zet­ta come anda­ro­no le cose.

“Mario ave­va deci­so di anda­re al Bel­lin­zo­na e che ci vol­le­ro due gior­ni per con­vin­ce­re il Lumez­za­ne a dar­ce­lo. Solo in pre­sti­to, visto che già allo­ra era, dicia­mo così, esu­be­ran­te: 30.000 euro subi­to, riscat­to a 340.000 euro. For­se anche qual­co­sa meno…”.

Balo­tel­li fu visio­na­to anche da Vla­di­mir Pek­to­vic, all’epoca alle­na­to­re del Bel­lin­zo­na. “Non ne fu mol­to entu­sia­sta – dis­se Bignot­ti a Tici­no­news –. Vole­va qual­cu­no di più matu­ro…”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: