Immersi chiarisce: “Il diavolo sta nel dettaglio. Team Ticino di qualità”

Il respon­sa­bi­le tec­ni­co del Team Tici­no Mas­si­mo Immer­si sor­ri­de all’in­do­ma­ni del­la chiu­su­ra del­la 79esima edi­zio­ne del­la Wam­bo Cup, com­pe­ti­zio­ne alla qua­le i gio­va­ni tici­ne­si han­no chiu­so in otta­va, ed ulti­ma, posi­zio­ne.

“Mol­to spes­so – dice Immer­si ai micro­fo­ni del­la RSI – il dia­vo­lo sta nel det­ta­glio. Non c’è sta­ta nes­su­na squa­dra che ha gio­ca­to­re meglio di noi. Da una pos­si­bi­le semi­fi­na­le sia­mo pas­sa­ti al 7–8 posto”.

E anco­ra: “Si sono visti dei gio­va­ni tici­ne­si di qua­li­tà, con un buon poten­zia­le e del­le buo­ne pro­spet­ti­ve sul­le qua­li le nostre socie­tà pos­so­no lavo­ra­re. Chi – con­clu­de alla RSI – è venu­to a vede­re le nostre par­ti­te ha visto un Team Tici­no di qua­li­tà”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: