Rancate, Luca Ferrari: “Con Regazzoni è arrivata la scossa. Abbiamo voglia di fare bene”

Il Ran­ca­te di Alber­to Regaz­zo­ni sta impres­sio­nan­do tut­ti nel Grup­po 1 di Ter­za Lega. Mal­gra­do la pri­ma scon­fit­ta dell’era Regaz­zo­ni-Padu­la rime­dia­ta la scor­sa set­ti­ma­na in casa del Pura, la trup­pa nero­ver­de lavo­ra con entu­sia­smo per pre­pa­ra­re la sfi­da di oggi con­tro il Mon­te­ce­ne­ri di Bor­sie­ri, una del­le squa­dre più in for­ma del tor­neo (al pari dei momò).

Abbia­mo par­la­to del­la situa­zio­ne in casa Ran­ca­te con Luca Fer­ra­ri, “sena­to­re” mal­gra­do la gio­va­ne età del­la for­ma­zio­ne momò. “Il giro­ne di ritor­no – ci dice – sta andan­do mol­to bene. Dopo il cam­bio di alle­na­to­re c’è sta­ta la scos­sa spe­ra­ta: sia­mo par­ti­ti subi­to for­te con 5 vit­to­rie, 1 pareg­gio e una scon­fit­ta, matu­ra­ta andan­do a gio­ca­re una par­ti­ta con uomi­ni con­ta­ti a cau­sa di squa­li­fi­che ed infor­tu­ni”.

“Que­sta bat­tu­ta d’arresto non ci per­met­te più di sba­glia­re se voglia­mo rima­ne­re attac­ca­ti al grup­po di testa, ci vor­rà subi­to una rea­zio­ne imme­dia­ta con­tro il Mon­te­ce­ne­ri, anch’esso in arri­vo da un buon momen­to di for­ma”.

Sul grup­po

“Il grup­po è rima­sto pres­so­ché quel­lo del giro­ne d’andata, con qual­che par­ten­za impor­tan­te e arri­vi mira­ti. C’è un bel ambien­te, si respi­ra aria posi­ti­va, c’è voglia di fare e di pro­va­re a recu­pe­ra­re i pun­ti per­si all’andata che ci distac­ca­no dal­le pri­me del­la clas­se”.

Il cam­bio di alle­na­to­re

“Per quan­to riguar­da il cam­bio alle­na­to­re non voglio sof­fer­mar­mi più di tan­to per­ché fa par­te del pas­sa­to! Pur­trop­po nel cal­cio come nel­la vita se le cose non fun­zio­na­no più è giu­sto cam­bia­re.. e mi fer­mo qua…”.

L’esperienza di Regaz­zo­ni

«Che dire di Regaz­zo­ni… Tan­to di cap­pel­lo per­ché ha avu­to corag­gio di pren­de­re in mano una squa­dra allo “sba­ra­glio” per­ché ad una set­ti­ma­na esat­ta dall’inizio del cam­pio­na­to in più con­tro una diret­ta con­cor­ren­te ai pri­mi posti come il Col­li­na d’oro, non so quan­ti avreb­be­ro fat­to una scel­ta simi­le! Il suo pas­sa­to da pro­fes­sio­ni­sta lo aiu­ta mol­to nell’ inte­ra­gi­re con i gio­ca­to­ri, ha mol­ta voglia di impa­ra­re e met­te­re a dispo­si­zio­ne le sue idee. Devo dire che è un gran moti­va­to­re, rie­sce sem­pre a sti­mo­lar­ti e a tirar fuo­ri il meglio di te stes­so. Voglio anche dire che il suo assi­sten­te, Nico­la Padu­la, pur essen­do così gio­va­ne è un bra­vo alle­na­to­re. Dicia­mo che sono un bel mix che può aiu­ta­re il Ran­ca­te a cre­sce­re nell’immediato e chis­sà in un futu­ro!
Con Regaz­zo­ni é cam­bia­to tut­to, dall’intensità degli alle­na­men­ti, sere­ni­tà all’interno del grup­po, posi­ti­vi­tà che è man­ca­ta nel giro­ne di anda­ta».

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: