Cademario, Zanotti: “Mi manca Donati. Adesso servono le palle”

Il Cade­ma­rio è sta­to tra­sci­na­to nel­la bagar­re retro­ces­sio­ne. Dopo una serie di risul­ta­ti non entu­sia­sman­ti, la com­pa­gi­ne di Mat­teo Zanot­ti è chia­ma­ta a tira­re fuo­ri gli arti­gli per ten­ta­re di sal­var­si in Secon­da Lega, cate­go­ria con­qui­sta­ta la scor­sa esta­te al ter­mi­ne di una caval­ca­ta impres­sio­nan­te in Ter­za.

“Dicia­mo – ci dice Zanot­ti – che ci sono sta­ti gior­ni miglio­ri, ma sia­mo con­vin­ti che uni­ti ce la pos­sia­mo fare. Ora abbia­mo recu­pe­ra­to qua­si tut­ti gli infor­tu­na­ti, pur­trop­po le ami­che­vo­li inver­na­li han­no fat­to qual­che disa­stro. Ad Asco­na abbia­mo recu­pe­ra­to Feni­ni e Casa­no­va, due gio­ca­to­ri di cate­go­ria che ci sono man­ca­ti mol­to. Pur­trop­po duran­te un’amichevole inver­na­le abbia­mo per­so Dona­ti, per­no del cen­tro­cam­po . Si è ope­ra­to vener­dì e gli fac­cio in boc­ca al lupo per una pron­ta gua­ri­gio­ne”.

La delu­sio­ne a Cade­ma­rio non la fa da padro­na, ma è comun­que pre­sen­te. “Nes­su­no pen­sa­va che dopo il (buon, aggiun­gia­mo noi) giro­ne d’an­da­ta fos­si­mo già sal­vi. Spe­ra­va­mo di fare qual­che pun­to in più, ma così non è anda­ta”.

E ora? Come si esce da que­sta situa­zio­ne? “Se ne esce – rispon­de Zanot­ti — con le pal­le e con la for­za del grup­po. Dal­l’i­ni­zio del ritor­no ci sono gio­ca­to­ri che non stan­no gio­can­do al meglio. Ora stia­mo recu­pe­ran­do tut­ti e sia­mo pron­ti per le ulti­me cin­que bat­ta­glie”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: