1L: Mendrisio, la prima di tre finali

In casa Men­dri­sio non c’è spa­zio per pen­sie­ri oscu­ri. L’in­cu­bo retro­ces­sio­ne è ben pre­sen­te nel­la testa dei cal­cia­to­ri momò, ma non spa­ven­ta capi­tan Catal­do e com­pa­gni, usci­ti vit­to­rio­si dal­la tra­sfer­ta in casa del Thal­wil di set­ti­ma­na scor­sa.

Tre pun­ti, quel­li con­qui­sta­ti saba­to, che han­no rida­to nuo­va lin­fa ai ros­so­bian­co­ne­ri, ma “mac­chia­ti” dal con­tem­po­ra­neo suc­ces­so del Gos­sau che non ha per­mes­so l’ag­gan­cio in clas­si­fi­ca. Il Men­dri­sio saba­to pome­rig­gio ospi­ta lo Uni­ted Zürich, squa­dra ulti­ma in clas­si­fi­ca ma che mate­ma­ti­ca­men­te non è anco­ra fuo­ri dai gio­chi.

A segna­re la cer­tez­za arit­me­ti­ca del­la disce­sa in 2LI dei bian­coaz­zur­ri potreb­be esse­re pro­prio il Men­dri­sio che deve obbli­ga­to­ria­men­te cen­tra­re i tre pun­ti ( e spe­ra­re in un pas­so fal­so del Gos­sau) per anda­re incon­tro a un fina­le di sta­gio­ne tut­to da vive­re.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: