Ascona, si è dimesso Riccio. “Non avevo più la fiducia del gruppo”

Dopo 17 par­ti­te, Giu­sep­pe Ric­cio non è più l’allenatore dell’Ascona. Suben­tra­to alla ter­za di cam­pio­na­to ad Akai, Ric­cio ha deci­so di fare un pas­so indie­tro lascian­do a un altro alle­na­to­re il com­pi­to di gui­da­re i locar­ne­si alla sal­vez­za, attual­men­te distan­te tre pun­ti.

Ric­cio – le cui dimis­sio­ni si sono sta­te annun­cia­te da Chalcio.com – ci spie­ga i moti­vi alla base dell’addio. “Ho avu­to un con­fron­to con i gio­ca­to­ri per fare qual­co­sa per tirar­ci fuo­ri da que­sta situa­zio­ne. Ne è venu­to fuo­ri che non han­no più fidu­cia in me che e che non si sen­ti­va­no cari­ca­ti dal­le mie paro­le e dal­le mie gesta”.

“Così – con­ti­nua – ho deci­so di lascia­re e mi assu­mo tut­te le respon­sa­bi­li­tà del caso”. Ric­cio chiu­de l’avventura sul­la pan­chi­na dell’Ascona con tre vit­to­rie, 13 scon­fit­te e 1 pareg­gio.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: