Balerna, Piccioli lascia dopo 11 anni. “Scelta personale, era giusto staccare”

Un pez­zo di sto­ria del Baler­na se ne va. Lo fa in silen­zio, nel pie­no del suo sti­le. Lo fa a testa alta, con il cuo­re nero­blù che bat­te più che mai. Gian­mar­co Pic­cio­li lascia Baler­na dopo undi­ci anni da diret­to­re spor­ti­vo. Alcu­ni mesi fa, in un’intervista con lui, lo defi­nim­mo “il moto­re invi­si­bi­le del Baler­na”. E così è per dav­ve­ro.

Pic­cio­li lascia “per moti­vi per­so­na­li”, per­ché “era arri­va­to il momen­to di stac­ca­re dopo tan­ti anni”. La scel­ta, è bene pre­ci­sar­lo, “non dipen­de dai risul­ta­ti spor­ti­vi” del “suo” Baler­na. La deci­sio­ne era infat­ti già sta­ta comu­ni­ca­ta alla diri­gen­za anco­ra pri­ma del calo in cam­pio­na­to dei momò.

Per Pic­cio­li l’annata del Baler­na è da defi­ni­re “straor­di­na­ria anche con la pro­mo­zio­ne sfu­ma­ta”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: