Test: Il Chiasso c’è, ‘manita’ al Paradiso

Per rac­con­ta­re Chias­so-Para­di­so si deve par­ti­re da un prin­ci­pio. Il risul­ta­to era inin­fluen­te, anche se tro­va­re fidu­cia fa sem­pre bene al col­let­ti­vo. Chias­so e Para­di­so non cer­ca­va­no il risul­ta­to, ma tutt’altro.

I ros­so­blù sono giun­ti al match con un cari­co diver­so sul­le gam­be rispet­to alla squa­dra di Lan­za, che più che la dif­fe­ren­za di due cate­go­ria ha paga­to la diver­sa inten­si­tà e approc­cio alla par­ti­ta dei padro­ni di casa. Il Chias­so è a tre gior­ni dal­l’i­ni­zio del cam­pio­na­to. Il Para­di­so ha anco­ra tem­po per tro­va­re la miglio­re quadratura.

Ma, tut­to som­ma­to, al Riva IV si è visto un discre­to cal­cio. Chias­so e Para­di­so non han­no disde­gna­to di gio­ca­re pal­la e ter­ra e in ver­ti­ca­le. A vol­te riu­scen­do­ci, altre (spes­so) meno. Ma poco impor­ta. Mac­cop­pi e Lan­za han­no avu­to spun­ti a suf­fi­cien­za per lima­re i det­ta­gli da qui in avan­ti. Il Chias­so ha fat­to la par­ti­ta, come logi­co che sia. Ma il Para­di­so, con­tra­ria­men­te a quan­to può far dedur­re il risul­ta­to, si è dife­so con ordi­ne. Ha paga­to a caro prez­zo le incur­sio­ni che la trup­pa momò ha mes­so in sce­na con mag­gio­re deter­mi­na­zio­ne. Sot­to por­ta gli uomi­ni di Mac­cop­pi non si sono lascia­ti pre­ga­re, men­tre il Para­di­so non è sta­to così cini­co da sfrut­ta­re le occa­sio­ni avute.

È fini­ta 5–0 per il Chias­so che con­fer­ma i pas­si avan­ti in pre­pa­ra­zio­ne. Un 5–0 con­tro un avver­sa­rio che, nei limi­ti del pos­si­bi­le, ha ven­du­to cara la pel­le. Il poke­ris­si­mo por­ta le fir­me di Almei­da (2), Ros­si, Ber­za­ti e Pol­le­ro. I momò han­no anche sba­glia­to un rigo­re con Facchin.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: