UFFICIALE: il giovane Rajkovacic al Bellinzona

Marko Rajkovacic è ufficialmente un nuovo portiere del Bellinzona. Dopo essere cresciuto nelle giovanili del Losone e aver esordito nel campionato di seconda lega con la prima squadra, il giovane ha deciso di cambiare aria. Nell’ultima stagione, nonostante la retrocessione del club, Marko era risultato sicuramente il migliore dei suoi e i premi individuali ne sono la conferma. Ne abbiamo approfittato per fargli qualche domanda.

L’ultima stagione è purtroppo culminata con la retrocessione del Losone. Ora il cambio maglia: che cosa ti ha spinto a questa scelta e cosa ti ha lasciato l’esperienza a Losone?  

“Losone per me è come casa e non è stato facile lasciarla. Ho giocato a Losone fin dalle giovanili e lì ho imparato tante cose e ringrazierò sempre il presidente e tutta la dirigenza per aver creduto in me e avermi sempre sostenuto. Poi quest’anno con Ivan Dellamora e Bontognali sono cresciuto ancora di più. Purtroppo dopo la retrocessione non sapevo cosa fare, è arrivata questa occasione e ho deciso di intraprendere questa esperienza.”

Marko Rajkovacic

Sei stato recentemente premiato come miglior giovane e miglior portiere della seconda lega davanti a due ottimi portieri come Martinoli e Martinazzo. Cosa significano per te questi riconoscimenti? 

“Per me, a livello personale, è stato un anno incredibile e ricevere questi premi ne è stato il coronamento. Martinoli e Martinazzo sono due portieri incredibili che stimo molto e da cui ho rubato sempre qualcosa e per me è stato un onore.”

Poterti allenare con un portiere del calibro di Pelloni ti ha aiutato nella scelta di spostarti a Bellinzona? Cosa ti aspetti dalla nuova esperienza in maglia granata?

“Sicuramente quando un giovane come me riceve la possibilità di allenarsi con Pelloni fa fatica a rifiutare. Ulisse oltre ad essere un portiere fortissimo, uno dei milgiori in zona, è anche un’ottima persona e un ottimo amico. Poi con l’aiuto del nostro allenatore Ramon gli allenamenti sono un piacere! Da questa esperienza mi aspetto di imparare tantissimo, di divertirmi a giocare a calcio e poi, chissà, togliersi qualche soddisfazione (ride ndr). Non succede, ma se succede di vincere qualcosa ne sarei più che contento.”

“Vorrei inoltre fare un in bocca al lupo alla Losone Sportiva, a cui tengo molto e spero che si levino importanti soddisfazioni.”

* foto di Laura Roncoroni

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: