Lugano, terzo round in casa dei campioni. Celestini: “Sanno come metterci pressione”

Dome­ni­ca pome­rig­gio tor­na in cam­po il Luga­no di Fabio Cele­sti­ni, al coman­do del­la clas­si­fi­ca di Super Lea­gue dopo i pri­mi 180’ del­la stagione.

Redu­ci dal pareg­gio a reti bian­che in casa con­tro il Thun, i tici­ne­si saran­no ospi­ti del­lo Young Boys cam­pio­ne in cari­ca e fer­mo a quo­ta quat­tro pun­ti come il Lugano.
A Ber­na il Luga­no cer­che­rà un’impresa con gli rie­sce dall’aprile del 2017, data dell’ultimo suc­ces­so bian­co­ne­ro nel­la capi­ta­le gra­zie alle reti del­la pre­mia­ta dit­ta Sadiku-Alioski.

L’allenatore del Luga­no sa come pre­pa­ra­re la sfi­da: “Sarà una par­ti­ta – dice in con­fe­ren­za stam­pa – mol­to simi­le a quel­la con­tro il Thun. San­no met­ter­ci pres­sio­ne e dovre­mo sta­re atten­ti ai loro cross”.

Tut­ta­via, Cele­sti­ni è con­sa­pe­vo­le del­la dif­fi­col­tà del­la sfi­da: “Loro sono una squa­dra mol­to for­te. Ma noi andre­mo per pro­gre­di­re dopo un avvio con­vin­cen­te. Il sin­te­ti­co? Per loro è un van­tag­gio; si alle­na­no lì ogni giorno”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: