2LI: Lugano U21 alla ricerca del primo sorriso. Ma il Seuzach vuole “gonfiare il petto”

Il tempo d’ambientamento è terminato. O perlomeno lo spera Fernando Cocimano per il suo Lugano U21. Nel Gruppo 6 di Seconda Lega Interregionale, i giovani bianconeri hanno incontrato più di una difficoltà nell’ottenere i tre punti. Ancora a secco di vittorie e con una voglia matta di tornare protagonisti, i giovani calciatori del Lugano ci riproveranno domani pomeriggio (17:00) in casa dello Seuzach, che di punti ne ha quattro in totale e non ha ancora conosciuto l’amaro gusto della sconfitta.

A CHI FARE ATTENZIONE

L’uomo da tenere particolarmente sott’occhio per la U21 del Lugano è il capitano e centrocampista centrale dello Seuzach Swen Kradolfer, in forma nei primi 180′ con due reti all’attivo. La difesa ticinese farà bene a guardarsi bene anche da Sven Düring, attaccante 26enne prelevato in estate dal Bazenheid (2LI) e già in rete contro l’Uzwil alla prima giornata.

(S)GONFIARE IL PETTO

Sul sito ufficiale del Seuzach si legge che “il club si aspetta un avversario forte, voglioso di riscatto dopo un inizio infelice. Ma contiamo sul sostegno dei nostri tifosi per gonfiare il petto a fine partita e festeggiare una vittoria con un club che ha la prima squadra nel massimo campionato elvetico”.

FOTO SEUZACH

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: