2LI: Lugano U21 alla ricerca del primo sorriso. Ma il Seuzach vuole “gonfiare il petto”

Il tem­po d’am­bien­ta­men­to è ter­mi­na­to. O per­lo­me­no lo spe­ra Fer­nan­do Coci­ma­no per il suo Luga­no U21. Nel Grup­po 6 di Secon­da Lega Inter­re­gio­na­le, i gio­va­ni bian­co­ne­ri han­no incon­tra­to più di una dif­fi­col­tà nel­l’ot­te­ne­re i tre pun­ti. Anco­ra a sec­co di vit­to­rie e con una voglia mat­ta di tor­na­re pro­ta­go­ni­sti, i gio­va­ni cal­cia­to­ri del Luga­no ci ripro­ve­ran­no doma­ni pome­rig­gio (17:00) in casa del­lo Seu­zach, che di pun­ti ne ha quat­tro in tota­le e non ha anco­ra cono­sciu­to l’a­ma­ro gusto del­la sconfitta.

A CHI FARE ATTENZIONE

L’uo­mo da tene­re par­ti­co­lar­men­te sot­t’oc­chio per la U21 del Luga­no è il capi­ta­no e cen­tro­cam­pi­sta cen­tra­le del­lo Seu­zach Swen Kra­dol­fer, in for­ma nei pri­mi 180′ con due reti all’at­ti­vo. La dife­sa tici­ne­se farà bene a guar­dar­si bene anche da Sven Düring, attac­can­te 26enne pre­le­va­to in esta­te dal Baze­n­heid (2LI) e già in rete con­tro l’U­z­wil alla pri­ma giornata.

(S)GONFIARE IL PETTO

Sul sito uffi­cia­le del Seu­zach si leg­ge che “il club si aspet­ta un avver­sa­rio for­te, voglio­so di riscat­to dopo un ini­zio infe­li­ce. Ma con­tia­mo sul soste­gno dei nostri tifo­si per gon­fia­re il pet­to a fine par­ti­ta e festeg­gia­re una vit­to­ria con un club che ha la pri­ma squa­dra nel mas­si­mo cam­pio­na­to elvetico”.

FOTO SEUZACH

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: