2LI: Gambarogno, Peschera: “A livello di atteggiamento serve un’inversione di rotta”

Mister Tazio Pesche­ra non può sicu­ra­men­te dir­si sod­di­sfat­to dei risul­ta­ti fin qui otte­nu­ti dal suo Gam­ba­ro­gno-Con­to­ne nel­la nuo­va sta­gio­ne. I ros­so­ne­ri – tra­la­scian­do l’ “ovvia” scon­fit­ta in Cop­pa Sviz­ze­ra con­tro il Bel­lin­zo­na – sono sta­ti scon­fit­ti nel­le pri­me due par­ti­te di Secon­da Lega Interregionale.

Dopo la scon­fit­ta con­tro il Men­dri­sio, Natiel­lo e com­pa­gni sono cadu­ti anche con­tro il Rot­kreuz in casa lo scor­so fine set­ti­ma­na. “Non trag­ga in ingan­no il risul­ta­to – ci spie­ga Pesche­ra –: il 1–2 ospi­te è un risul­ta­to bugiar­do per­ché loro han­no avu­to alme­no sei pal­le gol puli­te. For­tu­na per noi che Mar­ti­no­li e Regaz­zi era­no in gior­na­ta di gra­zie e con i loro inter­ven­ti han­no evi­ta­to un’au­ten­ti­ca golea­da. Poi, come spes­so suc­ce­de nel cal­cio, alla fine chi sba­glia paga e que­sta par­ti­ta avrem­mo potu­to pareg­giar­la con Bor­ga nel finale”.

E anco­ra: “A livel­lo tat­ti­co a noi ser­ve gran­de equi­li­brio, deve esse­re il nostro sco­po e per otte­ner­lo ser­ve che tut­ti i gio­ca­to­ri lavo­ri­no al mas­si­mo per rag­giun­ger­lo. Nel­la par­ti­ta di ieri pur­trop­po que­sta carat­te­ri­sti­ca non si è vista mini­ma­men­te e logi­ca­men­te abbia­mo incon­tra­to tan­tis­si­me dif­fi­col­tà . I ragaz­zi sono tut­ti intel­li­gen­ti e san­no che ser­ve un cam­bio imme­dia­to di rot­ta , poi le par­ti­te puoi per­der­le ci man­che­reb­be, ma è sem­pre il modo che conta”.

Ma non tut­to è da but­ta­re: “L’u­ni­ca nota posi­ti­va – sot­to­li­nea l’al­le­na­to­re – è che dopo aver accor­cia­to le distan­ze la squa­dra ha avu­to la rea­zio­ne per cer­ca­re il pari, non arri­va­to per un sof­fio. Qual­co­si­na for­se ci man­ca nel repar­to offen­si­vo ma, lo ripe­to, sono sem­pre posi­ti­vo e con­ten­to di lavo­ra­re con chi ho a dispo­si­zio­ne per­ché so cosa pos­so­no fare que­sti ragaz­zi. Nel frat­tem­po la socie­tà rima­ne vigi­le in que­ste ulti­me set­ti­ma­ne di mercato”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: