Malcantone, Copelli: “Pensiamo partita per partita e poi vedremo”

Sono giorni felici per Omar Copelli e il suo Malcantone. Neopromossi in Seconda Lega, i malcantonesi hanno ottenuto la bellezza di dieci punti in quattro partite, sinonimo di terzo posto in solitaria alle spalle di Arbedo e Morbio che viaggiano ancora a punteggio pieno.

Con Copelli abbiamo scambiato due chiacchiere all’indomani del terzo successo stagionale ottenuto ai danni del Cadenazzo.

Mister, ti aspettavi un inizio così promettente?

“Ci siamo accorti subito di avere un bel potenziale. Certo che partire andando a vincere a Balerna e Sementina era difficile da prevedere…”.

Puoi dirti soddisfatto dell’avvio?

“C’’è rammarico per il pareggio in casa con il Minusio, una partita che potevamo vincere ed invece abbiamo perso una bella occasione. Per il resto sono soddisfatto, la squadra lavora bene e si è creato un bell’ambiente, merito anche della società”.

Dove può ancora migliorare questo Malcantone?

“Sicuramene nella cattiveria sotto porta, nelle letture negli ultimi 20 metri: troppo spesso cerchiamo le cose più difficili. Dal punto di vista del gioco ieri finalmente abbiamo interpretato la partita come voglio io, abbiamo ancora degli aspetti da migliorare ma sono sicuro che lavorando e con il tempo arriveremo ad esprimere tutto il nostro potenziale”

Alla luce di quanto fatto finora, possono mutare gli obiettivi societari?

“La società non ci ha dato un obiettivo preciso, ci siamo detti di giocarci partita per partita e poi vedere alla pausa dove saremo e tirare le somme. Perciò piedi per terra e continuare a lavorare sodo, non ci possiamo permettere di fare le cose in maniera superficiale”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: