Rivista Corner è realtà. Il trimestrale che il Ticino aveva bisogno

Ho sem­pre ama­to il pro­fu­mo del­le rivi­ste e dei gior­na­li, anche del­la ben­zi­na se voglia­mo dir­la tut­ta. Oggi quell’odore di “nuo­vo”, di car­ta stam­pa­ta, lo amo un po’ di più.

Il moti­vo è sem­pli­ce e, sen­za tan­ti giri di paro­le, pre­sto spie­ga­to. Nel­la mia buca­let­te­re, come in tan­te altre, è arri­va­to il pri­mo nume­ro di Rivi­sta Cor­ner. Da oggi, appun­to, rivi­sta di nome e di fat­to.

Un nume­ro che ha Mat­tia Bot­ta­ni qua­le per­so­nag­gio in coper­ti­na. Baste­reb­be que­sto per il clas­si­co col­po di ful­mi­ne. Ma c’è di più, mol­to di più. Que­sta non vuo­le esse­re una mar­chet­ta, ma un invi­to a chi aves­se anco­ra qual­che dub­bio. Rivi­sta Cor­ner è un pro­dot­to nuo­vo, di qua­li­tà, fat­to e crea­to da ami­ci e col­le­ghi ma che di gior­na­li­smo ed edi­to­ria ne avreb­be­ro da inse­gna­re.

Chi può solo imma­gi­na­re cosa c’è die­tro alla crea­zio­ne e alla rea­liz­za­zio­ne di tale sogno non può non emo­zio­nar­si al pri­mo nume­ro di Cor­ner. Baste­reb­be L’editoriale di Fabio Dot­ti per descri­ver­vi cosa c’è die­tro. “Nel­la Sviz­ze­ra ita­lia­na — solo per trar­re una cita­zio­ne — c’è voglia di sport, di leg­ge­re e dibat­te­re sul­la cosa più impor­tan­te del­le cose meno impor­tan­ti”. Fra­se di Sac­chia­na memo­ria, ma che dovreb­be far­vi capi­re la qua­li­tà del pro­dot­to sfor­na­to da Cor­ner.

Il nostro con­si­glio è quel­lo di leg­ger­ve­lo, con cal­ma e pas­sio­ne. E, vedre­te, non ne rimar­re­te delu­si. E poi si par­la anche di cal­cio regio­na­le. Cosa vole­te di meglio? (RV)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: