“Caro Mendrisio, ti scrivo…”. Ricordi di un derby speciale e un augurio a Cortez

Caro Men­dri­sio,

final­men­te si tor­na a gio­ca­re. Ci aspet­ta una bel­la set­ti­ma­na ingle­se: der­by col Taver­ne, tra­sfer­ta sul cam­po del Rot­kreuz e ritor­no al Comu­na­le per l’arrivo dell’Ibach. C’è il giu­sto fer­men­to per un trit­ti­co che ci si atten­de pie­no di bel­le cose.

Sono pas­sa­ti 55 mesi dall’ultimo incon­tro uffi­cia­le gio­ca­to con­tro i gial­lo­ne­ri del pre­si­den­tis­si­mo Car­lo Burà che chis­sà come si sta­rà pre­pa­ran­do alla gara di dome­ni­ca pros­si­ma. Nell’anno in cui l’AC Taver­ne gio­cò lo sto­ri­co cam­pio­na­to di pri­ma lega, vin­se­ro i momò entram­be le sfi­de: 3–2 a Rive­ra in infra­set­ti­ma­na­le a fine ago­sto e 2–0 al Comu­na­le allo sboc­ciar del­la pri­ma­ve­ra con una rete – fra l’altro – di Gabrie­le Mascaz­zi­ni che pro­prio in que­sta sta­gio­ne ha fat­to ritor­no a Men­dri­sio dopo la bur­ra­sco­sa sepa­ra­zio­ne di qual­che anno fa.

La buro­cra­zia spor­ti­va e la sem­pre com­ples­sa inter­pre­ta­zio­ne del rego­la­men­to stan­no facen­do il loro cor­so per sta­bi­li­re se con­fer­ma­re al Novaz­za­no il suc­ces­so sul cam­po o se inver­ti­re il risul­ta­to a van­tag­gio del­la squa­dra di Erlach­ner che dome­ni­ca scor­sa, appro­fit­tan­do del nostro ripo­so for­za­to si è ripre­sa la vet­ta bat­ten­do il Wil­li­sau con una dop­piet­ta man­co a dir­lo dell’eterno Ndoy, sali­to a quo­ta 9 cen­tri in 10 par­ti­te. Con­si­de­ran­do che Dra­gan Gyor­giev gui­da la clas­si­fi­ca mar­ca­to­ri con 12 reti, i due attac­can­ti del­la com­pa­gi­ne del Can­ton Zugo han­no rea­liz­za­to 21 reti su 34 com­ples­si­ve (15 in più del­le nostre), ma han­no pre­so i nostri goal mol­ti­pli­ca­ti per tre. Que­sti pros­si­mi set­te gior­ni saran­no mol­to impor­tan­ti, ma ovvia­men­te non deci­si­vi.

Que­sta set­ti­ma­na ricor­re uno stra­no anni­ver­sa­rio: quel­lo del 3–3 con il qua­le ter­mi­nò l’incontro con il Thal­wil del­la scor­sa sta­gio­ne. Finì con un rocam­bo­le­sco pareg­gio, una sfi­da rovi­na­ta nel quar­to d’ora fina­le da una serie di bana­li erro­ri. Ti ricor­di quel gior­no la straor­di­na­ria pre­sta­zio­ne di Car­los Cor­tez che segnò la sua bel­lis­si­ma pri­ma rete uffi­cia­le con la maglia del FC Men­dri­sio. Pro­prio qual­che gior­no fa, vit­ti­ma di un desti­no che sem­bra acca­nir­si sem­pre con­tro chi non se lo meri­ta, il gio­va­ne cen­tro­cam­pi­sta offen­si­vo – ora in for­za ad una com­pa­gi­ne ita­lia­na di Pro­mo­zio­ne – si è seria­men­te infor­tu­na­to ad un ginoc­chio.

E’ pro­prio alla pron­ta gua­ri­gio­ne di Car­los che voglia­mo dedi­ca­re que­sta nostra bevu­ta pri­ma di anda­re allo sta­dio a vede­re il der­bys­si­mo. Ci vedia­mo in tri­bu­na dome­ni­ca.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: