2L: Memaj allo scadere stende il Cademario. Malcantone secondo

Poco impor­ta­va come. Il Mal­can­to­ne di Omar Copel­li dove­va vin­ce­re e ha vin­to. Dove­va vin­ce­re per rispon­de­re imme­dia­ta­men­te al Mor­bio e dove­va vin­ce­re per resta­re – in coa­bi­ta­zio­ne con gli ‘oran­ges’ – aggan­cia­to al secon­do posto a ‑2 dal­la vet­ta occu­pa­ta dall’Arbedo.

Ci sono volu­ti 86 minu­ti e quat­tro minu­ti in supe­rio­ri­tà nume­ri­ca per assi­ste­re all’e­pi­so­dio che ha deci­so il match. Al 82esimo Tor­ra­ni lascia il Cade­ma­rio in die­ci per espul­sio­ne (som­ma di ammo­ni­zio­ni). Quat­tro minu­ti dopo Memaj buca Can­niz­za­ro e fir­ma la vit­to­ria nume­ro otto in sta­gio­ne. Una vit­to­ria pre­zio­sis­si­ma per­ché per­met­te ai Copel­li’s boys non solo di aggiu­di­car­si il der­by del Mal­can­to­ne, ma anche di resta­re con il fia­to sul col­lo dell’Arbedo.

Otta­va bat­tu­ta d’ar­re­sto, inve­ce, per il Cade­ma­rio che rima­ne ulti­mo a quo­ta cin­que pun­ti in classifica.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: