3L: Collina, Balmelli: “Abbiamo tutto per fare bene”. Ecco amichevoli e primi movimenti di mercato

Omar Balmelli e il suo Collina d’Oro possono trascorrere delle serene festività. Merito di una classifica che – seppur da spartire con due rivali – sorride ai luganesi. I gialloblù condividono, infatti, la vetta della classifica con Agno e Ligornetto. Con il mister del Collina abbiamo scambiato due chiacchiere prima delle feste tra un girone d’andata con qualche sorpresa, arrivi e partenze e tanto altro.

Omar, ti aspettavi un inizio di stagione così equilibrato?

“Mi aspettavo un certo equilibrio con Agno e Rancate. Non conoscevo il Ligornetto che ha fatto un eccellente girone di andata”

Le due sconfitte (Ligornetto e Vacallo) a cosa sono da attribuire?

“È una domanda che mi hanno fatto in tanti. A Ligornetto arrivammo impreparati e pagammo dazio. Contro il Vacallo ne ho sentite un po’ di ogni. Resto dell’idea che è stata la classica partita dove la palla non è entrata. Semmai è mancata freddezza sotto porta”

Il tuo attaccante Cipolletti ci disse se il Collina riuscirà a giocare tutte le partite come con l’Agno si toglierà delle belle soddisfazioni. Concordi?

“Contro l’Agno giocammo una gara con motivazioni forti. Ogni giocatore diede il meglio di sé sapendo che per la squadra era come un play off. Cipolletti si è reso bene conto, come tutto l’ambiente Collina, che le soddisfazioni arrivano solo de queste motivazioni scendono sempre in campo con noi. Contro Monteceneri le cose si stavano mettendo come contro il Vacallo. Mancava il gol e loro erano avanti alla pausa. La squadra è rimasta concentrata e determinata. Nel secondo tempo abbiamo ribaltato il risultato dimostrando di essere capaci di anche di rimontare contro avversari ben organizzati come il Monteceneri.
Alla luce di tutto ciò posso dire che si, sono d’accordo con Cipo e la sua convinzione”

Cosa manca ancora al tuo gruppo per dominare la Terza Lega?

“Abbiamo tutto per fare bene. Come squadra stiamo cercando di mantenere sempre alte tensione e concentrazione. Su ogni campo è una battaglia e tutti, ancor di più al ritorno, sono affamati di punti”

“Ligornetto o Rancate, chi ti ha stupito di più?

“Difficile da dire. Abbiamo incontrato entrambe a inizio stagione. Di certo Ligornetto ha dimostrato di non avere le vertigini e di fare sul serio.
Il Rancate non lo scopro io. Squadra molto difficile da affrontare per chiunque”

Hai già programmato il calendario delle amichevoli invernali?

“Si, ci prepareremo affrontando Cademario, Malcantone, Rapid Lugano, Arbedo e Vedeggio Calcio”.

Quali i movimenti in casa Collina?

“Ci rinforzeranno Behar Berisha (da Taverne) e Mario Rocca (dal Sementina). A metà andata abbiamo inoltre accolto in rosa Erwin Blattner sempre da Taverne. In uscita Gianluca Elia e Viktor Zukaj. Ci lasceranno per un’altra avventura anche il preparatore atletico Michele Marturano e il responsabile del materiale Stefano Vai. A tutti loro un in bocca al lupo e un grazie per quanto fatto al Collina”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: