3L: Solduno, Demir: “Umiltà e fame non devono mancare. Quasi pronti a riprendere”

Intervista a Samuele Demir, allenatore del Solduno capolista nel Gruppo 2 di Terza Lega.

Mister, pronti per riniziare?

“Siamo quasi pronti, mancano ancora alcuni dettagli, più organizzativi, ma direi che ci siamo. Riprenderemo il 28 di gennaio in quel di Solduno”

Su cosa lavorerai principalmente in fase di preparazione?

“Principalmente cureremo la condizione fisica della squadra, senza però tralasciare la parte ludica, privilegiando entusiasmo e spirito, fattori che hanno accompagnato la squadra per tutto il girone di andata”.

cosa non dovrà mancare alla tua squadra nel girone di ritorno?

“Sicuramente l’umiltà, la fame e la voglia di continuare a migliorarsi”

Vi siete mossi sul mercato?

“Premetto che la squadra è composta da 25 giocatori e che tutti hanno manifestato l’interesse di voler continuare a far parte di questo gruppo fino a fine campionato. Detto ciò siamo consci che si può sempre migliorare e per questo motivo abbiamo contattato un qualche giocatore che, per caratteristiche, crediamo possa darci un contributo importante, permettendo alla squadra di crescere ulteriormente; stiamo aspettando delle risposte, vedremo dunque cosa ci riserverà il futuro”.

Le amichevoli…

“Abbiamo pianificato una serie di amichevoli: Cadenazzo, U16 Team Ticino, Minusio, Sementina, Intragna, prima di giocare l’ultima gara contro una squadra italiana durante il nostro ritiro a Cervia. Il 4 marzo giocheremo la prima gara ufficiale proprio contro il Losone, dunque la motivazione è tanta”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: