Ultim’ora, l’ASF scrive ai club: “Decisione settimana prossima. Nelle leghe minori si rischia di non riprendere”

Comunicato ASF:

Cara famiglia del calcio svizzero

L’ASF ha preso atto dell’annuncio delle misure di allentamento dei provvedimenti da parte del Consiglio federale. Purtroppo ieri il governo ha fatto solo dichiarazioni marginali e anche molto vaghe sull’evoluzione delle misure nello sport. Ciò significa che da questo punto di vista non è tuttora chiaro come si evolverà la situazione per noi nelle leghe d’elite e nelle leghe minori. Purtroppo prende tuttavia sempre più corpo l’ipotesi che la sta gione non possa essere terminata, almeno nel calcio delle leghe minori.

Già da molto tempo stiamo discutendo con il Consiglio federale e l’ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), il dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) e l’ufficio federale dello sport (UFSPO), per analizzare e discutere come procedere nello sport e in particolare nel calcio. Stiamo analizzando diversi scenari possibili. Oggi pomeriggio discuteremo inoltre in una teleconferenza con l’UFSPO), che fa parte delle 81 associazioni membro, i prossimi passi da compiere per lo sport.

Prenderemo decisioni a metà della settimana prossima, in modo che voi nei club e noi nell’associazione, nei dipartimenti e nelle associazioni regionali, possiate pianificare con sicurezza il resto di questa stagione.

Vi assicuriamo che faremo di tutto per proteggere i nostri interessi e che ci impegneremo per trovare la miglioR soluzione possibile in questo momento particolare per tutte le giocatrici e i giocatori di calcio. Tutti noi non desi deriamo altro che poter esultare dopo le reti ed abbracciarci. Nel contempo siamo però anche consapevoli del fatto che la salute e il benessere rimangono la cosa più importante.

Vi ringraziamo già sin d’ora per il vostro straordinario impegno, la vostra solidarietà e il vostro supporto.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: