Peschera soddisfatto dell’esordio dei suoi: “Risultato giusto nel derby di Magadino”.

360 gior­ni dopo la sfi­da deci­sa da una rete di Mar­co Riz­zel­lo, Gam­ba­ro­gno e Taver­ne si sono ritro­va­te per ono­ra­re la pri­ma gior­na­ta del nuo­vo cam­pio­na­to di 2^ lega inter­re­gio­na­le. Il risul­ta­to ad occhia­li, matu­ra­to al ter­mi­ne dell’ora e mez­za di con­fron­to, ha in sostan­za accon­ten­ta­to tut­ti pur con il ram­ma­ri­co da una par­te e dall’altra per epi­so­di che avreb­be­ro potu­to risul­ta­re deter­mi­nan­ti: l’infortunio dopo soli ven­ti minu­ti di Daniel Mele o maga­ri un inter­ven­to discu­ti­bi­le nell’area gial­lo­ne­ra sul fini­re di gara che ha ali­men­ta­to non poche discus­sio­ni. Mero­ni e Pesche­ra, come da loro abi­tu­di­ne, avran­no modo duran­te la set­ti­ma­na di valu­ta­re l’accaduto per affron­ta­re al meglio le tra­sfer­te di Sar­nen (scon­fit­to ad Her­gi­swil) e di Ibach (1–1 a Buchrein).

“Come par­ti­ta è sta­ta dav­ve­ro “tosta” e “ruvi­da”. Il Taver­ne – rac­con­ta Tazio Pesche­ra — ci ha crea­to non pochi grat­ta­ca­pi gra­zie alla velo­ci­tà di Mele che ci ha man­da­ti in ansia costrin­gen­do­ci a rifu­giar­ci in trop­pe pal­le inat­ti­ve. Chia­ro che l’infortunio del nume­ro 9 gial­lo­ne­ro ci abbia in qual­che modo “favo­ri­to”. Quan­do abbia­mo tro­va­to le misu­re in mez­zo al cam­po, spe­cie nel­la ripre­sa, abbia­mo poi fat­to vede­re cose buo­ne”.

La squa­dra di Mero­ni – che come quel­la avver­sa­ria man­ca­va anco­ra di qual­che ele­men­to di peso – ha avu­to la pri­ma ghiot­ta oppor­tu­ni­tà per sbloc­ca­re il risul­ta­to, ma dopo que­sta scos­sa il Gam­ba­ro­gno ha mostra­to il pro­prio vol­to miglio­re sfio­ran­do a pro­pria vol­ta il van­tag­gio con Lacen­tra e Bor­ga nel bre­ve vol­ge­re di un paio di minu­ti.

“Come ho pre­mes­so – pro­se­gue Mister Pesche­ra – il Taver­ne ci ha fat­ti sof­fri­re e ci ha mes­si nel­le con­di­zio­ni di rea­gi­re ad una situa­zio­ne che rischia­va di diven­ta­re peri­co­lo­sa. Il risul­ta­to fina­le è pro­prio cor­ret­to per que­sto moti­vo pur con l’episodio del pre­sun­to mani di Kabam­ba che ha fat­to per­de­re le staf­fe a qual­cu­no gene­ran­do una di quel­le situa­zio­ni che fan­no par­te del gio­co, ma che per­so­nal­men­te a me non piac­cio­no. Va aggiun­to che il dop­pio gial­lo di Tele­sca ci ha costret­ti a gio­ca­re qual­che minu­to in infe­rio­ri­tà reg­gen­do bene”.

Il tor­neo si è aper­to con le vit­to­rie di Men­dri­sio e Team Tici­no che han­no ini­zia­to al meglio la sta­gio­ne inca­me­ran­do i pri­mi tre pun­ti così come Brun­nen, Her­gi­swil ed Emmen­brüc­ke. Nel­la secon­da gior­na­ta, tra le com­pa­gi­ni tici­ne­si, sol­tan­to i gio­va­ni u21 del­la squa­dra di More­si se la vedran­no in casa, oppo­sti al Wil­li­sau del nuo­vo alle­na­to­re Mir­ko Pavli­ce­vic.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: