Terza Lega: il Ligornetto stende il Rancate all’esordio

Si è aper­to con il bot­to il Grup­po 1 di Ter­za Lega. Il big match tra il Ligor­net­to di Rava­ni e il Ran­ca­te di Padu­la ha rispet­ta­to le atte­se. Azio­ni a non fini­re, squa­dre com­pat­te e tan­ta inten­si­tà. Ne è nato un match vero: maschio, figlio del­la voglia ago­ni­sti­ca di tor­na­re in cam­po dopo mesi di asti­nen­za. Pro­va ne è la dupli­ce espul­sio­ne di Lui­so­ni (Ligor­net­to) e Fer­ra­ri (Ran­ca­te) al 33esimo, ma ve la rac­con­te­re­mo tra poco.

Pron­ti, via ed è il Ran­ca­te a par­ti­re for­te. Mani­co­ne imbec­ca bene Chin­chio che fal­li­sce la con­clu­sio­ne. Al 21esimo la svol­ta: il Ligor­net­to si difen­de come meglio può e sfrut­ta le capa­ci­tà offen­si­ve. Rilan­cio dal die­tro: De Luca spiz­zi­ca di testa e invo­la Kenik a tu per tu con Fusel­la. La con­clu­sio­ne del nume­ro 13 gial­lo­ne­ro si infi­la in fon­do al sac­co per l’1–0 loca­le.

Ma gli ospi­ti non si sono dati per vin­ti: dap­pri­ma Lakaj nega la gio­ia del gol ad Arri­go­ni, poi Chin­chio si divo­ra il poten­zia­le 1–1, che arri­va su cal­cio di rigo­re sem­pre a fir­ma di Chin­chio: il 25 gial­lo­ne­ro vede neu­tra­liz­zar­si l’e­stre­ma puni­zio­ne per poi spe­di­re la pal­la in rete su ribat­tu­ta. Da qui nasce la mischia figlia del ner­vo­si­smo che por­ta ai due car­tel­li­ni ros­si sopra­ci­ta­ti. Sul fini­re del pri­mo tem­po Fusel­la si supe­ra e respin­ge al mit­ten­te una con­clu­sio­ne dei padro­ni di casa.

Ma con la ripre­sa la sto­ria cam­bia: il Ligor­net­to par­te sopra e tro­va il 2–1 con l’ex Yuri De Luca a fina­liz­za­re un’in­te­res­san­te azio­ne col­let­ti­va. È Are­na, con la com­pli­ci­tà del por­tie­re avver­sa­rio, a fir­ma­re il tris del Ligor­net­to e spia­na­re la stra­da all’ex capo­li­sta. A metà secon­do tem­po la rete del defi­ni­ti­vo 4–2 che fa par­ti­re bene la sta­gio­ne degli uomi­ni di Rava­ni.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: