2LI: Il derby deciso dalla legge dell’ex con il dieci sulle spalle

Pari, patta e un punto a testa. Il derby di 2LI tra Mendrisio e Novazzano si è concluso in linea a quanto il campo ha mostrato. O quasi, almeno. Perché l’1-1 del Comunale può stare stretto ad entrambe le formazioni: ai locali che, meno incisivi rispetto alla formazione di Croci-Torti  – avrebbero potuto aumentare lo scarto con un palo di Iaconis e una traversa di Stojanov; agli ospiti che si sono mostrati più propositivi e freschi negli ultimi 30 metri.

Parte, infatti, subito forte la formazione gialloblù: al terzo minuto sono già due le occasioni che hanno messo i brividi ai tifosi del Novazzano. La partita si gioca a metà campo con poche occasioni da ambo le parti. Al 15esimo ecco la sassata di Stojanov che fa tremare la traversa difesa da Giglio, ma un minuto più tardi Fichera risponde per le rime e mette alla prova il giovane Ferrario.

Sul finale di primo tempo ci prova ancora Stojanov, ma il colpo di testa dell’ex Bellinzona finisce di poco a lato. Parte forte il Mendrisio nella ripresa: Iaconis sfiora la rete, mentre poco dopo è Martinelli a provarci con una conclusione rasoterra dalla trequarti. Sono proprio loro: i due numeri dieci i protagonisti del derby, entrambi ex dalle rispettive parti.

All’80esimo Iaconis trova la prima rete con la maglia bianconera e manda avanti il Mendrisio, che però si fa rimontare dalla rete a due minuti dalla fine di Martinelli, imbeccato alla perfezione da Atay su calcio d’angolo. 1-1 il risultato finale al Comunale di Mendrisio.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: