Seconda Lega: Vittorie da podio per Ascona e Morbio per mettere pressione al Castello

Non un fuo­co di paglia, ma una pia­ce­vo­le con­fer­ma. L’Ascona di mister Dos San­tos con­ti­nua a stu­pi­re e navi­ga meri­ta­ta­men­te nel­le zone nobi­li del­la clas­si­fi­ca. Lo fa con il sor­ri­so dopo l’1–0 inflit­to al Vedeg­gio di Andrea Man­zo fir­ma­to da Costa che con­se­gna la vit­to­ria nume­ro quat­tro in set­te par­ti­te ai bian­co­blù. Un suc­ces­so, quel­lo di ieri, che por­ta l’Ascona al ter­zo posto a ‑4 dal­la pri­ma posi­zio­ne e con gli stes­si pun­ti di van­tag­gio dall’Arbedo quar­to in clas­si­fi­ca. Tor­na, inve­ce, ulti­mo il Vedeg­gio che incas­sa la quin­ta scon­fit­ta in set­te gare.

Sor­ri­de e ne ha ben don­de anche il Mor­bio di Ales­sio Righi, trion­fan­te ieri per 4–1 nel con­fron­to casa­lin­ga con­tro il Minu­sio di Don­ghi. Gli “oran­ges” con­fer­ma­no il buon momen­to di for­ma e tro­va­no la quin­ta affer­ma­zio­ne nel­le otto gare fin qui dispu­ta­te. I tre pun­ti col­ti ieri por­ta­no la for­ma­zio­ne del Men­dri­siot­to al secon­do posto in clas­si­fi­ca con due pun­ti in meno del Castel­lo, che dovrà rispon­de­re oggi nel der­by pome­ri­dia­no con il Col­dre­rio. Il ko del Minu­sio costrin­ge i gial­lo­ne­ri, inve­ce, a tra­scor­re­re un’altra set­ti­ma­na con l’acqua alla gola: la clas­si­fi­ca vede i locar­ne­si al terz’ultimo posto con un solo pun­to di van­tag­gio dal­la linea sino­ni­mo di retro­ces­sio­ne.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: