Terza Lega: Rimonta all’ultimo respiro del Riva in casa del Lusiadas

“Se non è pazzo, non è il Riva”. Commenta così, sinteticamente, tra il divertito e il serio mister Lippmann all’indomani del successo esterno – il secondo consecutivo – del suo Riva in casa del Lusiadas di Miceli. I gialloblù trionfano al termine di una partita ricca di emozioni, sbloccata nella ripresa con cinque reti e dopo un primo tempo di sostanziale equilibrio.

Ha vinto chi ci ha creduto di più, anche se il Riva avrebbe potuto portarsi avanti nel punteggio già nei primi 45′ di gioco. Un rigore procurato da Scacchi e calciato da Bianchi è stato neutralizzato dall’estremo difensore locale Borghetto. 0-0 alla pausa ed emozioni riservate per la seconda frazione di gioco.

I secondi 45′ hanno visto le squadre rischiare qualcosa in più per provare a sbloccare una partita che di sbloccarsi non voleva saperne. È dal dischetto di rigore che i padroni di casa trovano l’1-0 con capitan Campos. Nemmeno il tempo di esultare ed ecco il pari: Bianchi riscatta il rigore sbagliato con uno straordinario gol dalla distanza che va a infilarsi sotto il sette. A dieci dalla fine il Lusiadas trova le forze di reagire e il nuovo vantaggio, firmato ancora da Campos di testa.

Ma guai a dare il Riva per vinto: all’83esimo ancora Bianchi trova il 2-2. Quando tutto sembrava scorrere verso la divisione della posta, ecco il ‘pazzo’ Riva: un assist al bacio di Vassalli F. al 92esimo manda a tu per tu con il portiere Federico Scacchi, che freddamente deposita il 2-3 che consegna il settimo punto in classifica ai suoi e firma il sorpasso ai danni della truppa di Igor Miceli.

La classifica vede il Riva occupare la settima posizione a quota sette punti, mentre il Lusiadas incassa il quarto ko e rimane fermo a quota cinque.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: