Il Lugano a Vaduz per conservare l’imbattibilità. Chiasso col Thun per un incrocio da brividi

Dopo la pau­sa dedi­ca­ta alle Nazio­na­li, tor­na­no i prin­ci­pa­li cam­pio­na­ti sviz­ze­ri. Super e Lea­gue tor­na­no ad ani­ma­re il wee­kend degli appas­sio­na­ti tra voglia di gio­ca­re e incer­tez­ze lega­te al coro­na­vi­rus.

In Super Lea­gue c’è gran­de atte­sa per il Luga­no di mister Jaco­bac­ci, attua­le quar­ta for­za del cam­pio­na­to, che se la vedrà con la nona in clas­si­fi­ca, il Vaduz, per con­ti­nua­re a man­te­ne­re l’imbattibilità ed allun­ga­re la stri­scia a cin­que par­ti­te sen­za per­de­re. Si potrà for­se vede­re all’opera il nuo­vo arri­vo Fac­chi­net­ti, men­tre è meno pro­ba­bi­le che scen­da in cam­po il nuo­vo attac­can­te pro­ve­nien­te dal­la Juven­tus.
L’ultimo duel­lo tra Vaduz e Luga­no è anda­to in sce­na tre anni e mez­zo fa: in Lie­ch­te­stein i bian­co­ne­ri pareg­gia­ro­no per 1–1.

Sfi­da deci­si­va al Riva IV di Chias­so doma­ni sera, quan­do sbar­che­rà il Thun alle 19:30. Si incon­tre­ran­no, infat­ti, l’ultima e la penul­ti­ma del­la clas­se. È la pri­ma vol­ta che Chias­so e Thun si sfi­da­no in un match di cam­pio­na­to da quan­do è sta­ta costi­tui­ta la Swiss Foot­ball Lea­gue. L’ultimo duel­lo in tem­pi meno recen­ti, inve­ce, risa­le a più di 21 anni fa: in LNB. In quell’occasione furo­no i ber­ne­si a impor­si per 1–0. Debut­te­rà doma­ni sul­la pan­chi­na del Thun il nuo­vo alle­na­to­re Car­los Ber­neg­ger.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: