È ufficiale: si (ri) ferma il calcio regionale!

Il Comi­ta­to del­la Fede­ra­zio­ne Tici­ne­se di Cal­cio, riu­ni­to­si in sedu­ta il 21 otto­bre 2020, pre­so atto dell’evolversi del­la situa­zio­ne sani­ta­ria nel Can­to­ne e segna­ta­men­te dell’incremento dei con­ta­gi di COVID-19 (con­si­de­ra­to inol­tre che gli esper­ti riten­go­no che la cur­va di aumen­to pro­se­gui­rà anco­ra per­lo­me­no per un paio di set­ti­ma­ne), facen­do uso del­le pre­ro­ga­ti­ve deri­van­ti dai com­bi­na­ti dispo­sti di cui agli art. 14 RG ASF e 12.1/12.4 dei pro­pri Sta­tu­ti, pre­so altre­sì atto del­le richie­ste da par­te di nume­ro­se socie­tà, che segnalano:

- l’impossibilità di poter con­ta­re su alcu­ni gio­ca­to­ri pro­fes­sio­nal­men­te impe­gna­ti in set­to­ri par­ti­co­lar­men­te impe­gna­ti nel­la gestio­ne del­la pan­de­mia (medi­ci e col­la­bo­ra­to­ri sani­ta­ri di ogni ordi­ne e gra­do, tuto­ri dell’ordine, fun­zio­na­ri di enti pub­bli­ci, ecc.);

- il rifiu­to di parec­chi gio­ca­to­ri, col­la­bo­ra­to­ri e diri­gen­ti di par­te­ci­pa­re alle pros­si­me gare, onde evi­ta­re con­ta­gi e qua­ran­te­ne pre­giu­di­zie­vo­li sia dal pun­to di vista pro­fes­sio­na­le che economico;

la deci­sio­ne di alcu­ne com­pa­gi­ni di atti­vi – per le ragio­ni sopra descrit­te – di non gio­ca­re le pros­si­me partite;

- non da ulti­mo, l’impossibilità ogget­ti­va di poter garan­ti­re il rispet­to di tut­te le dispo­si­zio­ni di pro­te­zio­ne, trac­cia­bi­li­tà e distan­zia­men­to all’interno e attor­no alle strut­tu­re sportive;con sen­so civi­co e respon­sa­bi­li­tà ha deci­so di rin­via­re d’ufficio tut­te le par­ti­te di tut­te le cate­go­rie di com­pe­ten­za FTC pre­vi­ste nei pros­si­mi tur­ni di cam­pio­na­to e di cop­pa a par­ti­re da vener­dì 23 otto­bre 2020 fino a gio­ve­dì 12 novem­bre 2020 (com­pre­so). Non saran­no auto­riz­za­te nep­pu­re gare di preparazione.


Il Comi­ta­to del­la FTC non man­che­rà di segui­re con atten­zio­ne l’evolversi del­la situa­zio­ne, non­ché i prov­ve­di­men­ti che ver­ran­no ema­na­ti dal­le auto­ri­tà poli­ti­che e sani­ta­rie com­pe­ten­ti, onde poter pren­de­re i prov­ve­di­men­ti del caso. Resta inte­so che i tur­ni ogget­to di rin­vio ver­ran­no recu­pe­ra­ti non appe­na possibile

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: