3L: Tenero, parla mister Fiori: “Contento dei miei. Solduno favorito, ma occhio a ‘quelle tre’ ”

Inter­vi­sta a Fla­vio Fio­ri, alle­na­to­re del­l’AC Tene­ro (Ter­za Lega)

Mister, dopo l’ot­ti­mo cam­pio­na­to scor­so il Tene­ro sta con­ti­nuan­do nel suo per­cor­so di cre­sci­ta. È sod­di­sfat­to di que­sto inizio?

“Cer­to, in gene­ra­le sono mol­to sod­di­sfat­to per quan­to fat­to fino ad oggi. Anche con­si­de­ran­do la scial­ba pre­sta­zio­ne di Mon­te Caras­so e quel­la a Lostal­lo con­tro il Moesa…”.

Con­cor­da con chi affer­ma che il Tene­ro non ha anco­ra rac­col­to tut­to quel­lo che meriterebbe?

“Non com­ple­ta­men­te. Abbia­mo lascia­to per stra­da pun­ti impor­tan­ti un po‘ per sfor­tu­na ma anche per nostri deme­ri­ti… Essen­do una squa­dra rela­ti­va­men­te gio­va­ne pec­chia­mo di espe­rien­za ed a vol­te di determinazione”.

Nel­la ser­ra­ta lot­ta al ver­ti­ce c’è una squa­dra che vede favorita?

“Direi sicu­ra­men­te il Sol­du­no, dispo­ne di alcu­ni gio­ca­to­ri fuo­ri cate­go­ria. Atten­zio­ne comun­que anche a Loso­ne, Gor­do­la e Ravecchia”.

Dove deve anco­ra miglio­ra­re la sua squa­dra e qua­le il rea­le obiet­ti­vo per la fine del­la stagione?

“Dob­bia­mo miglio­ra­re nell‘organizzazione e nel­la gestio­ne di alcu­ni momen­ti par­ti­co­la­ri del­la par­ti­ta. L‘obbiettivo prin­ci­pa­le resta comun­que far cre­sce­re i nostri gio­va­ni e soprat­tut­to man­te­ne­re un grup­po mol­to affia­ta­to che è la vera for­za del­la squadra”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: