Pazzo Chiasso. Orgoglio e “bye” ultimo posto

Il mio­chiasso.ch

Un gol di Had­zi all’ul­ti­mo secon­do di gio­co rega­la al Chias­so la ter­za vit­to­ria sta­gio­na­le che ria­pre defi­ni­ti­va­men­te ogni discor­so lega­to alla salvezza.


Mister Bal­do, come da pro­no­sti­co con­fer­ma die­ci undi­ce­si­mi dei ragaz­zi che han­no vin­to a Wil e per­so in extre­mis a Zuri­go con l’in­ne­sto di Bahloul per lo squa­li­fi­ca­to Pasquarelli.


I ros­so­blu par­to­no bene ren­den­do­si peri­co­lo­si in avan­ti gra­zie ad un ispi­ra­to Almei­da (più bril­lan­te rispet­to alle ulti­me usci­te) ma alla pri­ma disat­ten­zio­ne gli ospi­ti pas­sa­no in van­tag­gio sugli svi­lup­pi di un cal­cio di puni­zio­ne dove il soli­to Abu­ba­kar è libe­ro di insac­ca­re alle spal­le di Safa­ri­kas.
Il Chias­so accu­sa il col­po ma cre­sce con il pas­sa­re dei minu­ti e sfrut­tan­do un bel cross di Bahloul, Haj­ri­zi svet­ta in mez­zo all’a­rea e pareg­gia i con­ti.
Da quel momen­to suo­na la sve­glia e la squa­dra di Rai­ne­ri maci­na gio­co alla ricer­ca del van­tag­gio che però non arri­va.
Nel­la ripre­sa i lucer­ne­si riman­go­no in 10 per l’e­spul­sio­ne di Ulrich che al 56′ col­le­zio­na la secon­da ammo­ni­zio­ne del­la sera­ta. Par­ti­ta in disce­sa? No.. il Chias­so si com­pli­ca anco­ra una vol­ta la vita incas­san­do gof­fa­men­te, anco­ra da Abu­kar, la secon­da rete del match quat­tro minu­ti più tar­di.
Rai­ne­ri allo­ra cam­bia: fuo­ri Affol­ter per la spin­ta di Mali­no­ski e i padro­ni di casa gua­da­gna­no metri e fidu­cia per­ve­nen­do al pareg­gio all’80′ gra­zie a Mor­ga­nel­la che rea­liz­za la sua pri­ma rete in maglia ros­so­blu con una bel­lis­si­mo col­po di testa inar­ri­va­bi­le per Brügger.


Da lì in poi è il clas­si­co asse­dio al For­te Apa­ches e la por­ta del Kriens vie­ne ber­sa­glia­ta da ogni par­te anche se, per esplo­de­re di gio­ia, i tifo­si ros­so­blu devo­no atten­de­re l’ul­ti­mo respi­ro del­la par­ti­ta con Had­zi abi­le e luci­do al 94′ ad aggiu­star­si il pal­lo­ne in area di rigo­re e sca­ri­ca­re poi il pal­lo­ne con tut­ta la rab­bia in cor­po di chi da trop­pi mesi masti­ca ama­ro.
Il Chias­so vola in clas­si­fi­ca e i gio­ca­to­ri sot­to la “cur­va” a pren­der­si il meri­ta­tis­si­mo abbrac­cio dei pro­pri tifo­si che anche sta­se­ra non han­no fat­to man­ca­re il pro­prio soste­gno ai Bal­do Boys.


La clas­si­fi­ca sor­ri­de; oltre ad aver lascia­to l’ul­ti­mo posto a disca­pi­to del dere­lit­to Xamax, i ros­so­blu sono ora a sole due lun­ghez­ze dal­la cop­pia Kriens-Wil con i lucer­ne­si che han­no però gio­ca­to una par­ti­ta in più.


Mar­te­dì sera al Riva IV arri­va lo Sciaf­fu­sa per l’ul­ti­ma par­ti­ta di agen­da in que­sto tra­va­glia­to 2020 che ulti­ma­men­te ha però visto il Chias­so rial­za­re la testa nei momen­ti più importanti.

Reti: 27′ Abu­ba­kar, 39′ Haj­ri­zi, 60′ Abu­ba­kar, 80′ Mor­ga­nel­la, 94′ Hadzi.

FC Chias­so: Safa­ri­kas; Affo­ler (67′ Mali­no­w­ski), Haj­ri­zi, Magnin; Mor­ga­nel­la, Mac­cop­pi ©, Stre­chie, Had­zi; Bahloul, Almei­da (87′ Andri­st); Sifneos.

SC Kriens: Brüg­ger; Urtic (46′ Costa), Soua­rè, Beri­sha ©, Bus­set; Kuke­li (85′ Sadri­jaj); Ulrich, Mistra­fo­vic, Yesil­cay­ir, Fol­lo­nier (79′ Djor­kaeff); Abu­ba­kar (91′ Mulaj).

Note: Sta­dio Riva IV, Chias­so. 5 spet­ta­to­ri. Arbi­tro: David Huwi­ler. Ter­re­no in discre­te con­di­zio­ni.
Ammo­ni­ti: 41′ Ulrich, 56′ Ulrich, 59′ Had­zi, 91′ Mulaj.
Al 56′ espul­so Ulrich per dop­pia ammonizione.

One thought on “Pazzo Chiasso. Orgoglio e “bye” ultimo posto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: