Lugano, da chiarire il futuro di Odgaard e Kesckes. Vicini Abubakar e Qaka

Il Luga­no di Mau­ri­zio Jaco­bac­ci ha uffi­cial­men­te ripre­so le atti­vi­tà in vista del­la secon­da par­te di sta­gio­ne. I bian­co­ne­ri sono tor­na­ti ad alle­nar­si ieri agli ordi­ni del­lo staff che, dopo il giro di tam­po­ni (nega­ti­vi), ha potu­to valu­ta­re la con­di­zio­ne atle­ti­ca dopo le feste.

In atte­sa di chia­ri­re il futu­ro di Odgaard (desti­na­to alla fine del pre­sti­to dal Sas­suo­lo) e di Kesc­kes (rin­no­ve­rà), la socie­tà luga­ne­se ha atti­va­to il radar per la fine­stra di mer­ca­to. A Cor­na­re­do – ripor­ta l’Eco del­lo sport – si è alle­na­to anche Kamer Qaka, pro­ve­nien­te dal­la Nor­ve­gia e che ha desta­to buo­na impres­sio­ne. Per lui sarà fon­da­men­ta­le il test di saba­to con­tro il Chiasso.

Intan­to, il DS Mar­co Pada­li­no lavo­ra costan­te­men­te per rega­la­re a Jaco­bac­ci un fina­liz­za­to­re in gra­do di por­ta­re fisi­ci­tà e, ovvia­men­te, gol alla trup­pa bian­co­ne­ra. Stan­do sem­pre al por­ta­le diret­to da Luca Scia­ri­ni, è qua­si tut­to fat­to per l’arrivo in Tici­no di Asu­mah Abu­ba­kar dal Kriens.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: