Lugano a Lucerna a “denti stretti per un risultato importante”

*Arti­co­lo di pre­sen­ta­zio­ne da FCLUGANO.COM

Le pre­vi­sio­ni meteo par­la­no di abbon­dan­ti nevi­ca­te spe­cie oltre san Got­tar­do per mer­co­le­dì. In pro­gram­ma ci sono alcu­ni recu­pe­ri di par­ti­te di cam­pio­na­to non dispu­ta­te per le qua­ran­te­ne del Coro­na virus. Il Luga­no sarà impe­gna­to a Lucer­na alle 20.30. In vista del­la tra­sfer­ta la squa­dra ha svol­to mar­te­dì mat­ti­na l’allenamento di rifi­ni­tu­ra. Non vi han­no par­te­ci­pa­to Bot­ta­ni (risen­ti­men­to musco­la­re) e Ardaiz (ter­mi­ne­rà mer­co­le­dì la qua­ran­te­na dopo che un con­giun­to è risul­ta­to posi­ti­vo al covid-19). Per il match saran­no assen­ti pure Lovric (squa­li­fi­ca­to) e Maric, che si sta ripren­den­do dopo l’infortunio pati­to a Basi­lea. Rien­tre­rà in rosa il por­tie­re Osigwe.

Di fron­te ai gior­na­li­sti Mau­ri­zio Jaco­bac­ci è sta­to invi­ta­to innan­zi­tut­to a com­men­ta­re il cam­pio­na­to dopo la vit­to­ria in rimon­ta del Vaduz sul­lo Zurigo.

“E’ un tor­neo mol­to inte­res­san­te, sie­te voi gior­na­li­sti che ave­va­te det­to che il Vaduz non era for­te. Spe­ro che tut­ti com­pren­da­no quan­to sia dif­fi­ci­le ed equi­li­bra­to que­sto cam­pio­na­to e quan­to sia dif­fi­ci­le affron­ta­re la pri­ma ma anche l’ultima in clas­si­fi­ca. Per poter otte­ne­re dei risul­ta­ti, che sia la vit­to­ria o un pareg­gio, dob­bia­mo esse­re al cen­to per cen­to. Dob­bia­mo sem­pre scen­de­re in cam­po a den­ti stret­ti e tirar fuo­ri il mas­si­mo per arri­va­re a un risul­ta­to importante.”

-Nel­la tra­sfer­ta di Lucer­na vin­ce­re diven­ta impor­tan­te anche per far diven­ta­re abba­stan­za sostan­zio­so il van­tag­gio sul­la squa­dra di Celestini.

“Al di là dell’aspetto tec­ni­co-tat­ti­co dob­bia­mo fare affi­da­men­to sull’affiatamento del grup­po che ci met­ta ani­ma e tan­to cuo­re. Una par­ti­ta si può vin­ce­re solo se si è emo­zio­nal­men­te a posto. Biso­gna esse­re con­cen­tra­ti dal pri­mo minu­to al fischio fina­le, ciò che non è sta­to il caso nel­le ulti­me due par­ti­te. A Basi­lea abbia­mo subi­to il pareg­gio a 2′ dal­la fine men­tre con­tro il Vaduz sia­mo anda­ti sot­to dopo un minu­to e mez­zo. Ci vuo­le gran­de con­cen­tra­zio­ne sin dall’inizio e man­te­ner­la sino alla fine. Quel­la di Basi­lea sareb­be sta­ta una bel­lis­si­ma vit­to­ria, anche se abbia­mo otte­nu­to un buon pareg­gio dimo­stran­do di poter­ce­la gio­ca­re con­tro qua­si tut­te le avver­sa­rie. Dico qua­si per­ché lo Young Boys- pur se recen­te­men­te qui a Cor­na­re­do pur aven­do per­so 2–0 avrem­mo anche potu­to pareg­gia­re (vedi l’occasione capi­ta­ta a Bot­ta­ni)- è una squa­dra di enor­me qua­li­tà. Han­no la con­sa­pe­vo­lez­za di ave­re un orga­ni­co mol­to for­te, pos­so­no schie­ra­re due diver­se squa­dre sen­za anda­re in dif­fi­col­tà. Ulti­ma­men­te han­no tol­to Sie­bat­cheu che ave­va segna­to tre reti e han­no schie­ra­to Nsa­me il qua­le è anda­to a sua vol­ta in gol tre vol­te in mez­zo­ra con­tro il Losan­na. Que­sta qua­li­tà noi non l’abbiamo, quin­di dob­bia­mo far grup­po per poter col­ma­re il gap indi­vi­dua­le rispet­to ad altre squa­dre e attra­ver­so l’unione arri­va­re a risul­ta­ti importanti. “

-Ave­te avu­to una set­ti­ma­na di pau­sa, cosa rara di que­sti tem­pi. Come l’avere sfruttata?

“Il lavo­ro è sta­to diver­so dal soli­to. Abbia­mo potu­to appro­fon­di­re cer­ti aspet­ti tat­ti­ci che con le par­ti­te ogni tre gior­ni non puoi cura­re nei det­ta­gli. Ci sia­mo con­cen­tra­ti sia sul­la fase difen­si­va sia su quel­la offen­si­va, dob­bia­mo impa­ra­re a esse­re com­pat­ti non solo nel­la nostra metà cam­po e non lascia­re spa­zi. Il Lucer­na, ad esem­pio, ha qua­li­tà offen­si­ve mol­to impor­tan­ti e quin­di biso­gna fare atten­zio­ne sui loro inse­ri­men­ti e al con­tem­po esse­re pro­po­si­ti­vi e ver­ti­ca­liz­za­re quan­do recu­pe­ria­mo palla.”

– L’assenza del­lo squa­li­fi­ca­to Lovric la costrin­ge­rà a ridi­se­gna­re il centrocampo:è preoccupato?

“No, quan­do San­di vie­ne sosti­tui­to c’è sem­pre qual­cu­no che fa bene al suo posto. Quin­di anche doma­ni chi scen­de­rà in cam­po gode del­la mia mas­si­ma fidu­cia e farà un’ottima gara, ognu­no ovvia­men­te con le pro­prie qualità.”

-Come sta Guidotti?

“Si sta alle­nan­do bene, non sof­fre più dei pro­ble­mi alla cavi­glia. Non ha fat­to par­te del grup­po mer­co­le­dì scor­so per­ché era­va­mo in abbon­dan­za di gio­ca­to­ri e non tut­ti pos­so­no scen­de­re in cam­po o sede­re in pan­chi­na. Ste­fa­no ave­va alle spal­le una sola set­ti­ma­na di alle­na­men­to e mi pare­va logi­co lascia­re a casa lui inve­ce che Macek o qual­cun altro.”

-Quan­to man­ca a Opa­ra per entra­re alme­no nei diciot­to a disposizione?

“Se tut­ti sono arruo­la­bi­li è dif­fi­ci­le por­ta­re il difen­so­re nige­ria­no con noi: abbia­mo anche Fac­chi­net­ti che può suben­tra­re in tut­ti i ruo­li del repar­to arre­tra­to. Sap­pia­mo che rara­men­te Lavan­chy ha pro­ble­mi fisi­ci, la sua mor­fo­lo­gia gli per­met­te di dispu­ta­re qua­si tut­te le par­ti­te e que­sta è una cir­co­stan­za posi­ti­va. Numa ci da gran­de affi­da­men­to sul­la fascia destra non solo come inse­ri­men­ti ma anche come assi­st o andan­do in gol, mi augu­ro che con­ti­nui così. Quan­to a Opa­ra è pron­to ma biso­gne­rà vede­re se ci saran­no oppor­tu­ni­tà per lui.”

-Ti aspet­ti qual­che cross in più visto che da un’azione dal­la fascia è nato il gol di testa di Gerndt con­tro il Vaduz?

“Sì li sia­mo sta­ti bra­vi sia con il cen­tro di Lun­goyi sia con gli inse­ri­men­ti di più gio­ca­to­ri in area: que­sti movi­men­ti han­no libe­ra­to Gerndt sul secon­do palo. Mi augu­ro che pos­sia­mo ani­ma­re la fase offen­si­va sul­le fasce ma se doves­se­ro chiu­der­ce­le biso­gne­rà tro­va­re solu­zio­ni al cen­tro. Abbia­mo stu­dia­to il Lucer­na, può gio­ca­re con una dife­sa a quat­tro o a cin­que come ha fat­to a Gine­vra dove Schül­tz si abbas­sa­va sempre. “

-Potreb­be esse­re que­sta la gran­de occa­sio­ne di Oss che dovrà sosti­tui­re Maric: come sta e come lo vede in allenamento?

“Da due set­ti­ma­ne si alle­na rego­lar­men­te e fisi­ca­men­te è pron­to. Mi augu­ro che pos­sa for­ni­re il suo con­tri­bu­to e gio­ca­re come fa Maric. Ha una staz­za fisi­ca impor­tan­te, è bra­vo di testa e gio­ca sem­pli­ce, ha anche il pas­sag­gio lun­go. E’ cal­mo con il pal­lo­ne tra i pie­di ed è tran­quil­lo nel diri­ge­re la difesa”.

-Ha avu­to modo di par­la­re con Lun­goyi dopo la par­ti­ta con il vaduz quan­do lo ha sosti­tui­to a metà tem­po per­ché non era con­ten­to del­la sua prestazione?

“Cer­to ci sia­mo par­la­ti a quattr’occhi il gior­no seguen­te. Gli ho fat­to capi­re le cose buo­ne che ha fat­to e quel­le meno buo­ne. Ho insi­sti­to sui com­por­ta­men­ti da ave­re spe­cie nei momen­ti deli­ca­ti dei match: non biso­gna per­der­si quan­do la squa­dra è in dif­fi­col­tà. Abbia­mo biso­gno del Lun­goyi al mas­si­mo di come lo cono­scia­mo, con i suoi guiz­zi offen­si­vi e con i tiri sot­to por­ta. Sono con­vin­to che doma­ni rispon­de­rà alle cri­ti­che: è sta­to all’origine del gol con il Vaduz ed è già una cosa posi­ti­va. Mi augu­ro che a Lucer­na pos­sa rega­lar­ci un altro assi­st ma soprat­tut­to anda­re in area e segna­re un goal.”

-La par­ti­ta di Vaduz è ter­mi­na­ta con un po’ di delu­sio­ne e ner­vo­si­smo, sce­ne mai viste recen­te­men­te a Luga­no. La set­ti­ma­na ha aiu­ta­to a stem­pe­ra­re gli animi?

“Dicia­mo che è un bene quan­do si vede la squa­dra non esse­re con­ten­ta dopo una par­ti­ta. Ha con­tri­bui­to anche l’espulsione di Lovric che ci ha pri­va­to per gli ulti­mi die­ci minu­ti del­la pos­si­bi­li­tà di met­te­re sot­to pres­sio­ne l’avversario per cer­ca­re la rete del­la vit­to­ria. Anche se abbia­mo cer­ca­to, pur con un uomo in meno, di vin­ce­re la par­ti­ta. L’atteggiamento del­la squa­dra in que­sti casi dimo­stra che è viva, non accet­ta cer­te cose, si ribel­la e mostra il suo carat­te­re. Meglio que­sto tipo di ner­vo­si­smo per il desi­de­rio di far bene che l’abulia di chi accet­ta tutto”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: