Lugano a Sion per scacciare i brutti pensieri

La cri­si del Luga­no è aper­ta. I bian­co­ne­ri non vin­co­no da oltre un mese e la bril­lan­te clas­si­fi­ca di ini­zio gen­na­io è ormai un (pia­ce­vo­le) ricor­do appar­te­nen­te al pas­sa­to. La ban­da di Mau­ri­zio Jaco­bac­ci ora deve guar­dar­si alle spal­le e recu­pe­ra­re il ter­re­no per­so dopo un ren­di­men­to poco convincente.

La clas­si­fi­ca in Super Lea­gue è più che mai cor­ta. I tici­ne­si occu­pa­no il set­ti­mo posto a quo­ta 27 pun­ti, solo due in più rispet­to alla terz’ultima e quat­tro in meno al gra­di­no più bas­so del podio. Capi­tan Sab­ba­ti­ni e com­pa­gni sono atte­si que­sta sera sul cam­po del Sion (18:15), terz’ultimo in clas­si­fi­ca con 22 pun­ti e che – alla pari dei bian­co­ne­ri – non può per­met­ter­si di per­de­re altri pun­ti per strada.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: