Il Lugano va Lungo(yi): tris al Monthey e turno passato. Esordio per Muci e Mazzoletti

*Da FC Lugano

Il Luga­no ha supe­ra­to il Mon­they e pas­sa ai quar­ti di Cop­pa sviz­ze­ra nei qua­li incon­tra­rà il Lucer­na a Cor­na­re­do. La vit­to­ria in ter­ra val­le­sa­na è arri­va­ta con una tri­plet­ta di Cri­sto­pher Lun­goyi al ter­mi­ne del­la clas­si­fi­ca par­ti­ta di Cop­pa che- come ha soste­nu­to il tec­ni­co bian­co­ne­ro alla vigi­lia- non va mai pre­sa sottogamba.

La for­ma­zio­ne con la qua­le Jaco­bac­ci ha affron­ta­to l’ottavo di Cop­pa sviz­ze­ra è sta­ta più anco­ra che ine­di­ta. A Luga­no sono rima­sti Maric, Lavan­chy, Lovric, Ardaiz, Bau­mann e gli infor­tu­na­ti Guer­re­ro, Oss e Covi­lo. Sul ter­re­no del­lo sta­dio Phi­lip­pe Pot­tier i bian­co­ne­ri han­no schie­ra­to: Osig­we tra i pali; una dife­sa a quat­tro con Opa­ra, Kec­kes, Dapre­là (capi­ta­no) e Fac­chi­net­ti. A cen­tro­cam­po Macek, Custo­dio e Gui­dot­ti e in attac­co Gerndt affian­ca­to da Lun­goyi e Mon­zia­lo. Nel fina­le c’è sta­to spa­zio anche per due gio­va­nis­si­mi: l’attaccante Nico­las Muci (nato l’8 feb­bra­io 2003) e il difen­so­re Simo­ne Maz­zo­let­ti (16.5.2000).

L’inizio è sta­to com­pli­ca­to come in tut­te le par­ti­te di Cop­pa sviz­ze­ra. Le dif­fe­ren­ze di cate­go­ria infat­ti si livel­la­no e a ogni con­tra­sto vin­to i gio­ca­to­ri infe­rio­ri sul­la car­ta acqui­sta­no sicu­rez­za e mora­le. Non è sta­to un caso che il Mon­they abbia avu­to all’attivo nel­la pri­ma mez­zo­ra due con­clu­sio­ni insi­dio­se. La pri­ma con Kevin Deri­vaz è fini­ta a lato men­tre la secon­da con Costan­tin è sta­ta para­ta da Osig­we. Il Luga­no, dopo un perio­do di asse­sta­men­to (va con­si­de­ra­to che mai que­sti undi­ci ele­men­ti era­no sce­si in cam­po assie­me, qual­cu­no anzi ave­va fino­ra visto il cam­po per pochi minu­ti) ha comin­cia­to a ingra­na­re. Dopo le occa­sio­ni capi­ta­te a Kec­skes, Lun­goyi e Gerndt, non sfrut­ta­te, sono arri­va­te le due reti. Le ha rea­liz­za­te pro­prio Lun­goyi e sem­pre su assi­st di Macek. La pri­ma con un cross dal­la destra fina­liz­za­to dal­la gio­va­ne pun­ta (foto Fre­sh­fo­cus) e la secon­da con un bel pas­sag­gio in ver­ti­ca­le: Lun­goyi è sta­to bra­vo a fare un pal­lo­net­to di testa che ha bat­tu­to Saffiotti.

Nel secon­do tem­po è arri­va­to il ter­zo pun­to per­so­na­le di Lun­goyi con assi­st di Mon­zia­lo. Per il resto con­trol­lo del match, qual­che altra occa­sio­ne ma il risul­ta­to non è cam­bia­to. Saba tor­na il cam­pio­na­to con la sfi­da inter­na con­tro il Losanna.

RETI: 35′, 39′, 67′ Lungoyi.

AMMONITI: Custo­dio, Seabra.

LUGANO: Osig­we, Opa­ra, Kec­skes, Dapre­là, Fac­chi­net­ti (82′ Maz­zo­let­ti) (68′ Abu­ba­kar), Macek, Custo­dio, Gui­dot­ti, Mon­zia­lo, Gerndt, Lun­goyi (82′ Muci). Indi­spo­ni­bi­li: Oss, Covi­lo e Guerrero.

MONTHEY: Saf­fiot­ti, Roux, Burak, Sea­bra, Vogel, Bail­li­fard, R. Deri­vaz, Lima, Oli­vei­ra, K. Deri­vaz, Costantin.

ARBITRO: Sven Wol­fen­sber­ger. Assi­sten­ti: Jan Köbe­li e Ben­ja­min Zür­cher. Quar­to arbi­tro: David Schärli.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: