La Superlega diventa realtà: il calcio si divide. Ecco cosa cambia

Il ter­re­mo­to cal­ci­sti­co è ser­vi­to. La tan­to chiac­chie­ra­ta Super­le­ga euro­pea è da ieri real­tà. Una vera e pro­pria svol­ta epo­ca­le non esen­te da cri­ti­che e accu­se. “Da ieri è mor­to il cal­cio”, si leg­ge in più di un com­men­to sul web. A onor del vero, però, va det­to che alcu­ni pun­ti sono anco­ra da chia­ri­re, come quel­lo che riguar­da le com­pe­ti­zio­ni UEFA.

AC Milan, Arse­nal FC, Atlé­ti­co de Madrid, Chel­sea FC, FC Bar­ce­lo­na, FC Inter­na­zio­na­le Mila­no, Juven­tus FC, Liver­pool FC, Man­che­ster City, Man­che­ster Uni­ted, Real Madrid CF e Tot­te­n­ham Hotspur, sono que­sti i dodi­ci pre­sti­gio­si club che han­no ade­ri­to alla Super Lea­gue come Club fondatori.

Di segui­to il comu­ni­ca­to ufficiale:

“È pre­vi­sto che altri tre club ade­ri­ran­no come Club Fon­da­to­ri pri­ma del­la sta­gio­ne inau­gu­ra­le, che dovreb­be ini­zia­re non appe­na pos­si­bi­le. In futu­ro, i Club Fon­da­to­ri auspi­ca­no l’avvio di con­sul­ta­zio­ni con UEFA e FIFA al fine di lavo­ra­re insie­me coo­pe­ran­do per il rag­giun­gi­men­to dei miglio­ri risul­ta­ti pos­si­bi­li per la nuo­va Lega e per il cal­cio nel suo complesso.

La crea­zio­ne del­la Super Lea­gue arri­va in un momen­to in cui la pan­de­mia glo­ba­le ha acce­le­ra­to l’in­sta­bi­li­tà del­l’at­tua­le model­lo eco­no­mi­co del cal­cio euro­peo. Inol­tre, già da diver­si anni, i Club Fon­da­to­ri si sono posti l’o­biet­ti­vo di miglio­ra­re la qua­li­tà e l’intensità del­le attua­li com­pe­ti­zio­ni euro­pee nel cor­so di ogni sta­gio­ne, e di crea­re un for­ma­to che con­sen­ta ai top club e ai loro gio­ca­to­ri di affron­tar­si regolarmente.

La pan­de­mia ha evi­den­zia­to la neces­si­tà di una visio­ne stra­te­gi­ca e di un approc­cio soste­ni­bi­le dal pun­to di vista com­mer­cia­le per accre­sce­re valo­re e soste­gno a bene­fi­cio del­l’in­te­ra pira­mi­de cal­ci­sti­ca euro­pea. In que­sti ulti­mi mesi ha avu­to luo­go un ampio dia­lo­go con gli sta­ke­hol­ders del cal­cio riguar­do al futu­ro for­ma­to del­le com­pe­ti­zio­ni europee.

I Club Fon­da­to­ri cre­do­no che le misu­re pro­po­ste a segui­to di que­sti col­lo­qui non rap­pre­sen­ti­no una solu­zio­ne per le que­stio­ni fon­da­men­ta­li, tra cui la neces­si­tà di offri­re par­ti­te di miglio­re qua­li­tà e risor­se finan­zia­rie aggiun­ti­ve per l’in­te­ra pira­mi­de calcistica.

For­mat del­la competizione

• 20 club par­te­ci­pan­ti di cui 15 Club Fon­da­to­ri e un mec­ca­ni­smo di qua­li­fi­ca­zio­ne per altre 5 squa­dre, che ver­ran­no sele­zio­na­te ogni anno in base ai risul­ta­ti con­se­gui­ti nel­la sta­gio­ne precedente;

• Par­ti­te infra­set­ti­ma­na­li con tut­ti i club par­te­ci­pan­ti che con­ti­nua­no a com­pe­te­re nei loro rispet­ti­vi cam­pio­na­ti nazio­na­li, pre­ser­van­do il tra­di­zio­na­le calen­da­rio di incon­tri a livel­lo nazio­na­le che rimar­rà il cuo­re del­le com­pe­ti­zio­ni tra club.

• Ini­zio ad ago­sto, con i club par­te­ci­pan­ti sud­di­vi­si in due giro­ni da die­ci squa­dre, che gio­che­ran­no sia in casa che in tra­sfer­ta e con le pri­me tre clas­si­fi­ca­te di ogni giro­ne che si qua­li­fi­che­ran­no auto­ma­ti­ca­men­te ai quar­ti di finale.

Le quar­te e quin­te clas­si­fi­ca­te si affron­te­ran­no in una sfi­da anda­ta e ritor­no per i due restan­ti posti dispo­ni­bi­li per i quar­ti di finale.

Il for­ma­to a eli­mi­na­zio­ne diret­ta, gio­ca­to sia in casa che in tra­sfer­ta, ver­rà uti­liz­za­to per rag­giun­ge­re la fina­le a gara sec­ca che sarà dispu­ta­ta alla fine di mag­gio in uno sta­dio neu­tra­le. Dopo l’avvio del­la com­pe­ti­zio­ne maschi­le, non appe­na pos­si­bi­le, ver­rà avvia­ta anche la cor­ri­spet­ti­va lega fem­mi­ni­le, per con­tri­bui­re allo svi­lup­po e al pro­gres­so del cal­cio femminile.

Il nuo­vo tor­neo annua­le for­ni­rà una cre­sci­ta eco­no­mi­ca signi­fi­ca­ti­va­men­te più ele­va­ta ed un sup­por­to al cal­cio euro­peo tra­mi­te un impe­gno di lun­go ter­mi­ne a ver­sa­re dei con­tri­bu­ti di soli­da­rie­tà sen­za tet­to mas­si­mo, che cre­sce­ran­no in linea con i rica­vi del­la lega.

Que­sti con­tri­bu­ti di soli­da­rie­tà saran­no sostan­zial­men­te più alti di quel­li gene­ra­ti dall’attuale com­pe­ti­zio­ne euro­pea e si pre­ve­de che supe­ri­no i 10 miliar­di di euro duran­te il cor­so del perio­do ini­zia­le di impe­gno dei club. Inol­tre, il tor­neo sarà costrui­to su una base finan­zia­ria soste­ni­bi­le con tut­ti i Club Fon­da­to­ri che ade­ri­sco­no ad un qua­dro di spesa.

In cam­bio del loro impe­gno, i Club Fon­da­to­ri rice­ve­ran­no un con­tri­bu­to una tan­tum pari a 3,5 miliar­di di euro a sup­por­to dei loro pia­ni d’investimento in infra­strut­tu­re e per bilan­cia­re l’impatto del­la pan­de­mia Covid-19″.

Flo­ren­ti­no Pérez, pre­si­den­te del Real Madrid CF e pri­mo pre­si­den­te del­la Super Lea­gue, ha dichia­ra­to: “Aiu­te­re­mo il cal­cio ad ogni livel­lo e lo por­te­re­mo ad occu­pa­re il posto che a ragio­ne gli spet­ta nel mon­do. Il cal­cio è l’u­ni­co sport dav­ve­ro glo­ba­le con più di quat­tro miliar­di di appas­sio­na­ti e la respon­sa­bi­li­tà di noi gran­di club è di rispon­de­re ai loro desideri”.

Soste­nen­do la nuo­va lega euro­pea, Andrea Agnel­li, pre­si­den­te del­la Juven­tus e vice­pre­si­den­te del­la Super Lea­gue, ha det­to: “I 12 Club Fon­da­to­ri han­no una fan­ba­se che supe­ra il miliar­do di per­so­ne in tut­to il mon­do e un pal­ma­res di 99 tro­fei a livel­lo con­ti­nen­ta­le. In que­sto momen­to cri­ti­co ci sia­mo riu­ni­ti per con­sen­ti­re la tra­sfor­ma­zio­ne del­la com­pe­ti­zio­ne euro­pea, met­ten­do il gio­co che amia­mo su un per­cor­so di svi­lup­po soste­ni­bi­le a lun­go ter­mi­ne, con un mec­ca­ni­smo di soli­da­rie­tà for­te­men­te aumen­ta­to, garan­ten­do a tifo­si e appas­sio­na­ti un pro­gram­ma di par­ti­te che sap­pia ali­men­ta­re il loro desi­de­rio di cal­cio e, al con­tem­po, for­ni­sca un esem­pio posi­ti­vo e coinvolgente”.

Joel Gla­zer, co-chair­man del Man­che­ster Uni­ted e vice­pre­si­den­te del­la Super Lea­gue, ha aggiun­to: “Met­ten­do insie­me i più gran­di club e gio­ca­to­ri del mon­do ad affron­tar­si per tut­ta la sta­gio­ne, la Super Lea­gue apri­rà un nuo­vo capi­to­lo per il cal­cio euro­peo, assi­cu­ran­do una com­pe­ti­zio­ne e strut­tu­re di pri­m’or­di­ne a livel­lo mon­dia­le, oltre a un accre­sciu­to sup­por­to finan­zia­rio per la pira­mi­de cal­ci­sti­ca nel suo complesso”.

La guer­ra del­la UEFA

La UEFA – pri­ma anco­ra del comu­ni­ca­to uffi­cia­le – ha dira­ma­to un comu­ni­ca­to in cui annun­cia guer­ra aper­ta alla crea­zio­ne del­la Super­le­ga. “Se ciò doves­se acca­de­re, ci tenia­mo a riba­di­re che noi — Uefa, FA ingle­se, RFEF, FIGC, Pre­mier Lea­gue, LaLi­ga, Lega Serie A, ma anche FIFA e tut­te le nostre fede­ra­zio­ni affi­lia­te — reste­re­mo uni­ti nei nostri sfor­zi per fer­ma­re que­sto cini­co pro­get­to, un pro­get­to che si fon­da sul­l’in­te­res­se per­so­na­le di pochi club in un momen­to in cui la socie­tà ha più che mai biso­gno di soli­da­rie­tà”. “Pren­de­re­mo in con­si­de­ra­zio­ne tut­te le misu­re a nostra dispo­si­zio­ne, a tut­ti i livel­li, sia giu­di­zia­rio che spor­ti­vo, al fine di evi­ta­re che ciò acca­da. Il cal­cio si basa su com­pe­ti­zio­ni aper­te e meri­ti spor­ti­vi; non può esse­re altri­men­ti”, pro­se­guo­no nel comu­ni­ca­to. “Come annun­cia­to in pre­ce­den­za dal­la FIFA e dal­le sei Fede­ra­zio­ni, ai club inte­res­sa­ti sarà vie­ta­to gio­ca­re in qual­sia­si altra com­pe­ti­zio­ne a livel­lo nazio­na­le, euro­peo o mon­dia­le, e ai loro gio­ca­to­ri potreb­be esse­re nega­ta l’op­por­tu­ni­tà di rap­pre­sen­ta­re le loro squa­dre nazio­na­li. Rin­gra­zia­mo quei club di altri pae­si, in par­ti­co­la­re i club fran­ce­si e tede­schi, che si sono rifiu­ta­ti di iscri­ver­si a que­sto pro­get­to. Chie­dia­mo a tut­ti gli aman­ti del cal­cio, tifo­si e poli­ti­ci, di unir­si a noi nel­la lot­ta con­tro un pro­get­to del gene­re se doves­se esse­re annun­cia­to. Que­sto per­si­sten­te inte­res­se per­so­na­le di pochi va avan­ti da trop­po tem­po. Quan­do è trop­po è troppo”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: