Dilettanti sì, pupazzi no. Il ballo nel limbo dell’incertezza

Biso­gna­va deci­de­re. E, inve­ce, si è deci­so di non deci­de­re. Una vol­ta di più, lascian­do che sia­no i dub­bi e le per­ples­si­tà a regna­re. L’ASF ha dira­ma­to un lun­go comu­ni­ca­to in meri­to al futu­ro del cal­cio regio­na­le: si aspet­ta il 31 mag­gio. Se non ci saran­no allen­ta­men­ti, allo­ra, la sta­gio­ne ver­rà dichia­ra­ta annul­la­ta. E, in tut­ta one­stà, pre­ve­de­re allen­ta­men­ti è real­men­te com­pli­ca­to. Anche per­ché il Con­si­glio Fede­ra­le è sta­to piut­to­sto chia­ro: fino al 26 mag­gio non sono pre­vi­sti allen­ta­men­ti e lo sport ria­pri­rà uni­ca­men­te se la situa­zio­ne epi­de­mio­lo­gi­ca (con­ta­gi, deces­si, rico­ve­ri e cam­pa­gna vac­ci­na­le) lo permette.

20 giu­gno o 4 luglio?

Due date, quel­le appe­na elen­ca­te, impor­tan­tis­si­me. Per­ché, da un lato, la FTC si è pale­se­men­te espres­sa che non vor­reb­be por­ta­re oltre l’attuale sta­gio­ne. Dall’altro, l’ASF pre­ve­de per ini­zio luglio il ter­mi­ne mas­si­mo. E le socie­tà? Costret­te ad “alle­nar­si” (se alle­nar­si può esse­re defi­ni­to tale) in for­ma ridot­ta, a grup­pi di 15 sen­za con­tat­to fisi­co o con con­tat­to fisi­co indos­san­do la masche­ri­na. Come se indos­sa­re la masche­ri­na duran­te l’allenamento cal­ci­sti­co fos­se la cosa più nor­ma­le del mondo.

Sia­mo dilettanti (?)

Sia­mo dilet­tan­ti. Per­ché se fos­si­mo pro­fes­sio­ni­sti sta­rem­mo già gio­can­do, così come la Super e Chal­len­ge Lea­gue, la Pri­ma Pro­mo­tion e la Pri­ma lega Fem­mi­ni­le. Ma sia­mo dilet­tan­ti. E in quan­to tali dob­bia­mo esse­re trat­ta­ti. Non come un bran­co di per­so­ne da tene­re in ostag­gio di un non ele­va­to corag­gio deci­sio­na­le. Sia­mo dilet­tan­ti. Ma non per que­sto meri­tia­mo di esse­re spu­paz­za­ti nel lim­bo dell’incertezza.

Seb­be­ne poco ipo­tiz­za­bi­le, l’ipotesi di ripren­de­re a gio­ca­re ci ral­le­gra. Ci ral­le­gra meno, inve­ce, pen­sa­re che anco­ra una vol­ta si è deci­so di non deci­de­re. La ‘lun­gi­mi­ran­za’ di Ber­na, d’altronde, non sia­mo noi a scoprirla.

Se Oltre Got­tar­do sono sod­di­sfat­ti di aver “con­tri­bui­to a dar­vi più chia­rez­za in meri­to a una pos­si­bi­le pia­ni­fi­ca­zio­ne”, sia­mo deso­la­ti nell’assicurare che da que­ste par­ti regna tut­to tran­ne che la chia­rez­za in meri­to a una pos­si­bi­le (?) pianificazione.

(RV)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: