Rottura del tendine d’achille per Davide Cantarella. “Bye bye sport più bello del mondo”

Il ten­di­ne d’a­chil­le di Davi­de Can­ta­rel­la ha fat­to crack. Il for­te por­tie­re – ora tes­se­ra­to al Ses­sa – clas­se 1993 ha rime­dia­to la rot­tu­ra del ten­di­ne d’a­chil­le. Infor­tu­nio, que­sto, che l’ha costret­to ad appen­de­re scar­pe e guan­ti al chiodo.

“È fini­ta Bep­pe, pre­pa­ra le vali­gie. Si va in riti­ro”, scri­ve facen­do iro­ni­ca­men­te rife­ri­men­to a una cele­bre fra­se di Fabio Cares­sa. “Meglio rider­ci sopra che pian­ger­ci. Bye bye sport più bel­lo del mon­do”, com­men­ta con l’i­ro­nia che lo ha sem­pre contraddistinto.

Can­ta­rel­la è sta­to tra i por­tie­ri più apprez­za­ti nel cal­cio tici­ne­se, distin­guen­do­si con le maglie di Mal­can­to­ne, Agno, Bre­gan­zo­na, Col­li­na d’O­ro e nel Luga­no tra i più giovani.

Al gio­ca­to­re i più sin­ce­ri augu­ri di pron­ta gua­ri­gio­ne dal­la reda­zio­ne di Laborsport.com

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: