L’attacco di Renzetti: “Se resto rifondo la squadra”

Il Luga­no si è spen­to sul più bel­lo. Le spe­ran­ze euro­pee sono ora finis­si­me. La quin­ta scon­fit­ta in sei par­ti­te apre la cri­si del­la squa­dra di Jaco­bac­ci, il cui desti­no sem­bra esse­re sem­pre di più appe­so a un filo. Appe­so a un filo è anche il discor­so socie­ta­rio. Ven­de­rà Ren­zet­ti oppu­re no?

Di cer­to c’è poco, se non una gran­de delu­sio­ne del pres bian­co­ne­ro. “Non mi arrab­bio nem­me­no più, non ne vale la pena”, ha com­men­ta­to a cal­do ai micro­fo­ni del Cor­rie­re del Tici­no. “I con­ti – aggiun­ge – si fan­no alla fine, ma ulti­ma­men­te abbia­mo get­ta­to al ven­to trop­pi punti”.

“Que­sta squa­dra non ha un gio­co. Se riman­go al timo­ne rifon­do la squa­dra. Quel­la attua­le non saprei come met­ter­la a posto”, con­clu­de al quotidiano.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: