Giubiasco, parla il ‘pres’ Guerra: “Perplesso dalla FTC. Ci alleniamo da tempo per farci trovare pronti”

Inter­vi­sta a Mat­tia Guer­ra, pre­si­den­te del­l’U­nio­ne Spor­ti­va Giubiasco:

Pre­si­den­te, sap­pia­mo che non ha pre­so benis­si­mo il comu­ni­ca­to del­la Fede­ra­zio­ne in meri­to alla volon­tà di annul­la­re la sta­gio­ne. Qua­li sono gli aspet­ti che la lascia­no perplesso?

“Effet­ti­va­men­te sono rima­sto per­ples­so del comu­ni­ca­to del­la FTC spin­ta, a suo dire, da rifles­sio­ni e malu­mo­ri mani­fe­sta­ti dal­la “mag­gio­ran­za del­le socie­tà affi­lia­te”. Mi pia­ce­reb­be sape­re qua­li ? Ma a pre­scin­de­re da ciò la FTC, pri­ma di espor­si e pro­fi­lar­si per que­sta pre­sun­ta mag­gio­ran­za, avreb­be dovu­to coin­vol­ge­re atti­va­men­te e uffi­cial­men­te tut­te le squa­dre tra­mi­te una sor­ta di son­dag­gio. Non mi sem­bra che un nostro pare­re, come pure quel­lo di altre socie­tà, sia mai sta­to uffi­cial­men­te richie­sto. Basta­va dun­que il comu­ni­ca­to del 30 apri­le, cor­ret­to e rispet­to­so del­le com­pren­si­bi­li con­trap­po­ste opi­nio­ni del­le socie­tà affiliate”.

Secon­do lei è fat­ti­bi­le ripar­ti­re? Se sì, come? Cosa rispon­de alle squa­dre che han­no già mani­fe­sta­to la volon­tà di non gio­ca­re fino al 4 luglio?

“US Giu­bia­sco — mol­to sem­pli­ce­men­te — si attie­ne alle rego­le e atten­de una deci­sio­ne dall’alto come peral­tro indi­ca­to dal­la FTC nel comu­ni­ca­to del 30.04 nel qua­le pre­ci­sa come una deci­sio­ne in pun­to all’interruzione defi­ni­ti­va dei cam­pio­na­ti sia di esclu­si­va per­ti­nen­za del Comi­ta­to cen­tra­le dell’ASF il qua­le, a sua vol­ta, atten­de una pre­sa di posi­zio­ne del Con­si­glio Fede­ra­le. Per­tan­to la ripar­ten­za dipen­de esclu­si­va­men­te da que­sti fat­to­ri e tut­te le squa­dre dovreb­be­ro rispet­ta­re le deci­sio­ne fina­le dell’organo supe­rio­re, anche quel­le che han­no già annun­cia­to di non voler gio­ca­re fino al 4 luglio, cui inten­to non pos­so asso­lu­ta­men­te con­di­vi­de­re. L’appartenere ad una fede­ra­zio­ne signi­fi­ca rispet­ta­re i rego­la­men­ti e non fare ciò che si ritie­ne più oppor­tu­no o che con­vie­ne. Capi­sco lo scon­for­to, l’assenza di moti­va­zio­ne e le dif­fi­col­tà in que­sto par­ti­co­la­re momen­to, ma fare ciò che si vuo­le in bar­ba alle rego­le non è la solu­zio­ne, que­sto è il mio pensiero”.

Con­cor­da con noi nell’affermare che alle­nar­si con la masche­ri­na è un’assurdità?

“Alle­nar­si con la masche­ri­na è un’assurdità, que­sto è vero. Rima­ne tut­ta­via la pos­si­bi­li­tà di alle­nar­si con­ve­nien­te­men­te sen­za con­tat­to per arri­va­re pron­ti all’avvio del cam­pio­na­to. US Giu­bia­sco si alle­na da tem­po, in modo ade­gua­to e in rispet­to del­le rego­le Covid. Non cre­do che l’impossibilità di con­fron­tar­si “in par­ti­tel­le” pre­giu­di­chi la pos­si­bi­li­tà di far­si tro­va­re pron­ti per la com­pe­ti­zio­ne, è una que­stio­ne di moti­va­zio­ne, chi ambi­sce ne ha da ven­de­re, altri meno”.

In caso di ripar­ten­za, cosa non dovrà man­ca­re al suo Giu­bia­sco per ten­ta­re l’assalto alla promozione?

“In caso di ripar­ten­za al Giu­bia­sco non dovrà man­ca­re la men­ta­li­tà che ha por­ta­to in cam­po fino al mese di otto­bre, la con­cen­tra­zio­ne su ogni sin­go­lo con­fron­to e soprat­tut­to la voglia di rag­giun­ge­re l’obiettivo pre­fis­sa­to ad ini­zio sta­gio­ne ovve­ro la promozione”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: