Chiasso, novanta minuti che valgono una vita. Rossoblù chiamati all’impresa

CHIASSO – Poche ore e il Chias­so cono­sce­rà il suo futu­ro. Sarà (anco­ra) Chal­len­ge Legue o sarà retro­ces­sio­ne in Pri­ma Lega Pro­mo­tion? I novan­ta minu­ti, gli ulti­mi del­la sta­gio­ne, di que­sta sera al Riva IV per il con­fron­to diret­to con­tro lo Xamax defi­ne­rà la stra­da dei ros­so­blù. Alle 20:00 va in sce­na la sfi­da del­la vita. Eppu­re, ai tici­ne­si potreb­be non basta­re la vittoria.

No, per­ché Mac­cop­pi e com­pa­gni devo­no vin­ce­re sì, ma con alme­no tre gol di scar­to. E se è vero che par­lia­mo di una sfi­da ogget­ti­va­men­te dif­fi­ci­le, è altre­sì vero che il club di con­fi­ne ci ha abi­tua­to a sal­vez­ze mira­co­lo­se. I novan­ta minu­ti odier­ni pos­so­no vale­re un posto nel­la sto­ria del cal­cio sviz­ze­ro, ma pos­so­no anche segna­re la fine di un’e­po­ca nel secon­do cam­pio­na­to svizzero.

Per pre­pa­rar­si al meglio, il Chias­so ha scel­to la loca­li­tà di Coc­ca­glio (Bre­scia) per anda­re in riti­ro e iso­lar­si in vista del­la deci­si­va sfi­da. Al Cor­rie­re del Tici­no ha par­la­to Sofian Bahloul, il pez­zo più pre­gia­to del­lo scac­chie­re a dispo­si­zio­ne di Bal­do Rai­ne­ri. “Sap­pia­mo di ave­re nel­le cor­de un simi­le mira­co­lo. Già due anni fa a Wil è suc­ces­so l’im­pon­de­ra­bi­le. Oggi gio­chia­mo in casa e abbia­mo i nostri tifo­si vici­ni. Sono fidu­cio­so”, dice al quotidiano.

Per il gio­va­ne alge­ri­no, già mes­so nel miri­no da alcu­ni club di Serie A e Super Lea­gue, si trat­ta sicu­ra­men­te “del­la par­ti­ta più impor­tan­te del­la mia car­rie­ra”. E, scher­zo del desti­no, quel­la di sta­se­ra sarà la 100esima pre­sen­za con la maglia rossoblù.

CLICCA QUI PER VEDERE, DALLE 20:00, LA PARTITA DEL CHIASSO

*Arti­co­lo da Liberatv

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: