Giubiasco, parla il ‘cap’ Minotti: “Fiero di questo gruppo. Vincere con costanza non è mai facile”

Il Giu­bia­sco ha otte­nu­to la cer­tez­za mate­ma­ti­ca di dispu­ta­re il cam­pio­na­to di Ter­za Lega la pros­si­ma sta­gio­ne. Meri­to di un alle­na­to­re pre­pa­ra­to come Mat­tia Casa­rot­ti e di un grup­po di qua­li­tà, capi­ta­na­to da Pie­tro Minot­ti. È pro­prio il capi­ta­no bian­co­ros­so a par­lar­ci del­le sen­sa­zio­ni domi­nan­ti dopo la promozione.

“In que­sto momen­to c’è una gran­de eufo­ria in tut­to l’ambiente bian­co­ros­so per l’ottenimento di que­sta impor­tan­tis­si­ma e bel­lis­si­ma pro­mo­zio­ne. Se per mol­ti era un risul­ta­to atte­so, per noi gio­ca­to­ri, staff e diri­gen­za che abbia­mo vis­su­to la sta­gio­ne in pri­ma linea, ha un valo­re spe­cia­le: vin­ce­re con costan­za non è mai sem­pli­ce, a qual­sia­si livel­lo e in qual­sia­si cate­go­ria e quel­lo che abbia­mo fat­to non è per nien­te scon­ta­to e sia­mo feli­ci di esse­re riu­sci­ti a rag­giun­ge­re il nostro obiet­ti­vo pre­fis­sa­to a ini­zio stagione”.

“Pen­so che sia una pro­mo­zio­ne stra­me­ri­ta­ta per tan­ti aspet­ti: in pri­mo luo­go per tut­ti quei gio­ca­to­ri che in que­sti anni dif­fi­ci­li sono rima­sti lega­ti al club e han­no sem­pre ono­ra­to la maglia indi­pen­den­te­men­te dal­la cate­go­ria, in secon­do per tut­ti quel­li che sono tor­na­ti (Si, per­ché è Giu­bia­sco è casa) e quel­li che han­no deci­so di far par­te di que­sta gran­de fami­glia che han­no dato un con­tri­bu­to fon­da­men­ta­le e si sono da subi­to affe­zio­na­ti e lega­ti a que­sta socie­tà, e per fini­re è il giu­sto pre­mio a tut­to il lavo­ro immen­so di staff, diri­gen­za e col­la­bo­ra­to­ri (sono nume­ro­si!) che con mol­ta pro­fes­sio­na­li­tà e dedi­zio­ne han­no svol­to un lavo­ro ecce­zio­na­le. Io li voglio rin­gra­zia­re tut­ti di cuore!”.

E anco­ra: “Sono mol­to orgo­glio­so di far par­te e rap­pre­sen­ta­re que­sto grup­po! Ora è il tem­po di festeg­gia­re e di goder­si que­sto suc­ces­so, con la con­sa­pe­vo­lez­za però che que­sto è solo un pri­mo pas­so nel­la dire­zio­ne giu­sta per ripor­ta­re il Giu­bia­sco dove meri­ta e che il lavo­ro che ci aspet­ta sarà anco­ra tan­to. È sta­to bel­lis­si­mo, ma sicu­ra­men­te non ci accontentiamo…il bel­lo deve anco­ra venire”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: