Tanti saLüthi

La noti­zia è sta­ta — per ora — abba­stan­za snob­ba­ta dai media tici­ne­si, ma non è cer­to sfug­gi­ta agli aman­ti dei moto­ri a due ruo­te. A pochi gior­ni dall’annuncio del riti­ro di uno dei più gran­di pilo­ti al mon­do (Valen­ti­no Ros­si ndr), ha deci­so di riti­rar­si dal­le cor­se anche Tho­mas Lüthi, che non sarà di cer­to al livel­lo del “Dot­to­re”, ma è sicu­ra­men­te tra i più gran­di e impor­tan­ti alfie­ri che ha rap­pre­sen­ta­to la Sviz­ze­ra nel motomondiale.

Tho­mas Lüthi si riti­ra a 34 anni. Lo farà a fine del­la sta­gio­ne dopo 19 anni ad alti livel­li, cul­mi­na­ti con l’approdo in MotoGP nel 2018. 17 le vit­to­rie tota­li nel moto­mon­dia­le in 311 gare; 65 i podi com­ples­si­vi e un tito­lo mon­dia­le in bache­ca nel 2005 in Moto2 (all’epoca “clas­se 125).

Il pia­no car­rie­ra del ber­ne­se è però già chia­ro. Dal­la pros­si­ma sta­gio­ne fun­ge­rà da diret­to­re spor­ti­vo del team Prue­stelGP in Moto3.

Gra­zie Thom e tan­ti cari sa(Lüthi).

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: