2LI: È derby time! Mendrisio-Taverne infiamma la 1a giornata. Cataldo: “Non sottovaluteremo nessuno”. Antonioli: “Non siamo favoriti”

Finalmente, ci siamo. È tempo di ripresa in Seconda Lega Interregionale ed è subito tempo di derby. Mendrisio e Taverne aprono la stagione 2021-2022 con 90′ che aprono di fatto la stagione in cui sono entrambe sono annunciate come assolute protagoniste. Il fischio d’inizio è previsto per le 18:00 al Comunale di Mendrisio.

Abbiamo raccolto le impressioni del Direttore sportivo del Taverne Fabrizio Antonioli e del capitano del Mendrisio Andrea Cataldo.

Le parole del DS Antonioli (Taverne)

“Ringrazio innanzitutto Labosport per il lavoro di informazione che fa sulle nostre categorie calcistiche. Sono d’accordo sul fatto che il calendario non è stato magnanimo con noi , considerando che alla 3a avremo l’Ascona. Sinceramente il Taverne non ha svolto una preparazione ottimale; quasi mai eravamo al completo tra vacanze e malattia… per fortuna gli allievi A ci hanno dato una bella mano. Di conseguenza sì, avrei forse preferito incontrare qualcun altro alla prima partita”.

“No, il Taverne non è tra le favorite. La rosa è un po’ corta; inoltre propio alla prima ci mancheranno tra l
Altro Kabamba e Inguibert. Sappiamo tutti quanto significano questi 2 ragazzi per noi ( squalificati). Le amichevoli sono comunque andate bene al di là dei risultati (unica sconfitta con il paradiso) , si sono viste ottime trame di gioco; del resto lo zoccolo duro rimane quello e l’affiatamento non manca; avremmo voluto prendere un paio di ragazzi esperti che scendevano di categoria, ma…siamo il Taverne, una squadra di paese e certe richieste finanziarie non siamo assolutamente disposti ad assecondarle. In primis, per rispetto di tutti gli altri giocatori gialloneri e poi perché ripeto siamo una piccola realtà e ne siamo pienamente consapevoli. Se devo fare dei nomi per la vittoria? Bhè, allora dico Goldau,Brunnen Emmenbrucke”.

“Il Mendrisio ha cambiato molto, ma è sempre il Mendrisio: il club di gran lunga più blasonato del girone. Dico pure attenti all’Ascona, l’ entusiasmo e degli ottimi rinforzi potrebbe farne la sorpresa. Per quanto ci riguarda giocheremo ogni partita per vincere, senza mettere pressione eccessiva . Ma il presidente Bura è stato chiaro: non saremo i favoriti, ma se diamo il massimo possiamo battere chiunque. Alla fine si tireranno le somme di un campionato dove spesso il primato e la zona retrocessione distano pochi punti”.

Le parole del ‘cap’ Cataldo:

“Sono pronto al 99%. Tra ferie e impegni vari, la preparazione non è stata continua. Vedremo – me lo auguro – un Mendrisio di vertice. Brunnen, Taverne, Emmen e noi sarà lotta. Se avessi potuto scegliere, avrei scelto di giocare in un altro momento il derby. Ma fa scena ed è una bella cosa per il Ticino calcistico. Mi aspetto un Mendrisio guerriero perché vogliamo toglierci qualche sassolino dalla scarpa. Questo Mendrisio può dire la sua ogni partita, poi vedremo cosa succederà. Sarà un campionato impegnativo e non bisogna sottovalutare nessuno”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: