2LI: Novazzano, Padula pronto all’esordio: “Intensità e agonismo. Daremo il massimo sempre”

Si è (qua­si) esau­ri­to il con­to alla rove­scia del Novaz­za­no per l’i­ni­zio del­la sta­gio­ne 2021–2022. Mister Padu­la e i suoi ragaz­zi esor­die­ran­no doma­ni (dome­ni­ca) con­tro il Kic­kers Luzern nel­l’u­ni­co incon­tro pre­vi­sto per dome­ni­ca. I gial­lo­blù, quin­di, scen­de­ran­no in cam­po con­sa­pe­vo­li dei risul­ta­ti del­le avver­sa­rie. A poche ore dal­la par­ti­ta, abbia­mo rac­col­to le sen­sa­zio­ni di mister Padula.

Mister, il tuo Novaz­za­no è pron­to all’esordio?

“Te lo dirò dome­ni­ca alle 18.00.. a par­te gli scher­zi, abbia­mo fat­to tut­to il neces­sa­rio per esse­re pron­ti. Dome­ni­ca capi­re­mo solo a che pun­to sia­mo, dopo­di­ché ci sarà da lavo­ra­re tan­tis­si­mo comunque”.

Come giu­di­chi il pre-cam­pio­na­to dei tuoi?

“Pro­fi­cuo. Ave­va­mo tan­tis­si­me cose da fare e le abbia­mo fat­te in manie­re efficace.
Poi in que­ste cate­go­rie è dif­fi­ci­le capi­re quan­to si è effet­ti­va­men­te pron­ti per la fase di com­pe­ti­zio­ne, visti i diver­si sta­ti di for­ma dovu­ti alle varie assen­ze esti­ve e agli infor­tu­ni. Come tut­ti, avre­mo degli assen­ti ma andre­mo in cam­po con la men­ta­li­tà giu­sta per otte­ne­re il miglior risul­ta­to possibile”.

Par­ti­re bene è fon­da­men­ta­le. Par­ti­re subi­to facen­do pun­ti è impe­ra­ti­vo per il Novazzano?

“È impe­ra­ti­vo per quel­la che è la mia men­ta­li­tà e per quel­la che stan­no acqui­sen­do i miei gio­ca­to­ri. Poi come in ogni par­ti­ta di cal­cio ci sono mol­te­pli­ci varia­bi­li e avver­sa­ri che pos­so­no anche esse­re miglio­ri di te. Ma la nostra men­ta­li­tà deve esse­re quel­la di otte­ne­re il miglior risul­ta­to pos­si­bi­le attra­ver­so in nostri prin­ci­pi e l’unione di gruppo”.

Che cam­pio­na­to ti aspetti?

“Equi­li­bra­to, pie­no di impre­vi­sti. Ci sono sicu­ra­men­te 3–4 squa­dre attrez­za­te per vin­ce­re, spe­ran­do sia una tici­ne­se a far­ce­la, poi ci sia­mo noi insie­me a tut­te le altre che ce la gio­che­re­mo fino alla fine”.

Sap­pia­mo che il tuo cre­do è pen­sa­re a par­ti­ta dopo par­ti­ta, ma con qua­li obiet­ti­vi par­te il Novazzano?

“È quel­lo e non cam­bie­rà. Biso­gna esse­re rea­li­sti, pen­sa­re atti­vi­tà dopo atti­vi­tà e par­ti­ta dopo par­ti­ta, met­ten­do­ci gran­de inten­si­tà e ago­ni­smo. Ma sono sicu­ro che, se reste­re­mo sem­pre fede­li ai nostri prin­ci­pi di gio­co e mora­li, ci potre­mo toglie­re del­le bel­le soddisfazioni”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: