Risse in campo e fuori, insulti ed eccessivo nervosismo. La Commissione arbitri ai fischetti: “Tolleranza zero verso le pagliacciate”

Trop­pa vio­len­za ver­ba­le e non solo nei con­fron­ti degli arbi­tri sui cam­pi da gio­co tici­ne­si. La Com­mis­sio­ne arbi­tri ha impu­gna­to car­ta e pen­na e scrit­to ai pro­pri fischiet­ti con copia alle socie­tà. Da ora in poi, tol­le­ran­za zero nei con­fron­ti di chi insul­ta gli arbitri.

“in que­sti pri­mi tur­ni di cam­pio­na­to – si leg­ge – sui cam­pi si è nota­to un ecces­si­vo ner­vo­si­smo come pure una ten­den­za gene­ra­le a pro­te­ste e a insul­ti sia nei con­fron­ti di gio­ca­to­ri avver­sa­ri come pure agli arbi­tri. Non sono man­ca­te ris­se a fine gara sia tra i gio­ca­to­ri che tra gli spet­ta­to­ri e que­sto a disca­pi­to del Fair Play che dovreb­be accom­pa­gna­re ogni partita”.

“Dai rap­por­ti di coa­ching abbia­mo nota­to una cer­ta qual reti­cen­za a puni­re con gli ade­gua­ti car­tel­li­ni chi oltre­pas­sa i limi­ti e que­sto è un segno di debo­lez­za per cui da subi­to sie­te invi­ta­ti a far rispet­ta­re in modo rigi­do i rego­la­men­ti e le diret­ti­ve”, continua.

E anco­ra: “La pro­te­zio­ne dei gio­ca­to­ri è prio­ri­ta­ria, essa costi­tui­sce il pri­mo e più impor­tan­te com­pi­to dell’arbitro. Gros­so­la­ni­tà e impre­vi­den­za sono da stron­ca­re; in par­ti­co­la­re gli attac­chi non chia­ra­men­te diret­ti sul pal­lo­ne. Pagliac­cia­te e pro­te­ste che vi ven­go­no rivol­te da colo­ro che si tro­va­no in pan­chi­na non devo­no più esse­re tol­le­ra­te. Que­ste non fan­no altro che mina­re la vostra sere­ni­tà e met­te­re in sub­bu­glio un ambien­te già per sé stes­so teso”.

“Da subi­to FATEVI RISPETTARE, DIMOSTRATE FERMEZZA E TUTELATE LA VOSTRA AUTORITA”.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: