Gordola, Di Federico: “Il rinvio non è un problema. Giusto dare un segnale forte”

Quat­tro squa­dre reste­ran­no fer­me nel pros­si­mo tur­no di Ter­za Lega Grup­po 2. E così sarà – sal­vo col­pi di sce­na – alme­no fino al 10 otto­bre, data di fine del­lo ‘scio­pe­ro’ degli arbi­tri nei con­fron­ti di Locar­no e Semi­ne, le due squa­dre pro­ta­go­ni­ste del­la ris­sa del wee­kend scor­so per cui si atten­do­no anco­ra le sanzioni.

Al Locar­no sareb­be toc­ca­to il Gor­do­la. Sul sito uffi­cia­le del­la Fede­ra­zio­ne la gara è rego­lar­men­te in calen­da­rio, ma la R di ‘rin­via­ta’ dovreb­be com­pa­ri­re a bre­ve. Lo slit­ta­men­to del­la gara non è però un pro­ble­ma per Ange­lo Di Fede­ri­co, alle­na­to­re del Gor­do­la. “Tro­vo giu­sto – dice a Labor­sport – che ven­ga­no pri­ma le san­zio­ni nel rispet­to del­la rego­la­ri­tà del cam­pio­na­to. Non ci crea pro­ble­mi, anzi. Fare­mo una set­ti­ma­na di ‘richia­mo’ per pre­pa­rar­ci al meglio in vista del­la Cop­pa. È giu­sto che – vista la situa­zio­ne – si dia un segna­le forte”.

Sul cam­pio­na­to: “Sono sod­di­sfat­to del cam­pio­na­to che stia­mo facen­do anche se non sia­mo anco­ra al top. Pec­ca­to per la scon­fit­ta con­tro il Ravec­chia. Noi non sia­mo sta­ti bra­vi a con­cre­tiz­za­re, loro sì”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: