La FTC apre un’inchiesta sulla rissa tra Semine e Locarno: “Decisione a inizio ottobre”

*Comu­ni­ca­to FTC

Il Comi­ta­to del­la Fede­ra­zio­ne Tici­ne­se di Cal­cio si è riu­ni­to mar­te­dì sera 21 set­tem­bre in sedu­ta straor­di­na­ria per discu­te­re gli avve­ni­men­ti veri­fi­ca­ti­si in occa­sio­ne del­la gara di cam­pio­na­to di ter­za lega tra US Semi­ne e FC Locar­no di saba­to 18 set­tem­bre u.s. Dopo appro­fon­di­to esa­me dei fil­ma­ti, di alcu­ne testi­mo­nian­ze spon­ta­nee e del­le osser­va­zio­ni tem­pe­sti­va­men­te pro­dot­te dal­le socie­tà coin­vol­te, è sta­to deci­so di affi­da­re all’Avv. Andrea Rotan­zi – mem­bro del­la Com­mis­sio­ne inchie­ste del­la FTC – di appro­fon­di­re, con l’audizione di diri­gen­ti, accom­pa­gna­to­ri, non­ché dei gio­ca­to­ri pre­sen­ti e più diret­ta­men­te coin­vol­ti nei fat­ti, gli aspet­ti di rile­van­za disciplinare.

Le audi­zio­ni si ter­ran­no nei pros­si­mi gior­ni e un esau­sti­vo rap­por­to è atte­so per l’inizio di otto­bre, fer­mo restan­do che la deci­sio­ne del­la Sezio­ne arbi­tra­le di non invia­re diret­to­ri di gara per le pros­si­me tre par­ti­te del­le due squa­dre coin­vol­te appa­re più che oppor­tu­na per per­met­te­re lo svol­gi­men­to dell’inchiesta ed assi­cu­ra­re la cor­ret­tez­za del cam­pio­na­to. Nel frat­tem­po, alcu­ni dei gio­ca­to­ri coin­vol­ti nel­la ris­sa ed iden­ti­fi­ca­ti dal­le socie­tà stes­se sono sta­ti cau­te­la­ti­va­men­te sospe­si, men­tre sono sta­te regi­stra­te le san­zio­ni rela­ti­ve ai prov­ve­di­men­ti pre­si duran­te la par­ti­ta (ammo­ni­men­ti ed espulsione).

Si ram­men­ta in pro­po­si­to che even­tua­li deci­sio­ni aven­ti per ogget­to ulte­rio­ri san­zio­ni nei con­fron­ti di
socie­tà, diri­gen­ti e gio­ca­to­ri sono di com­pe­ten­za dell’omonima Sezio­ne, in appli­ca­zio­ne degli art. 14
cpv. 2 degli Sta­tu­ti FTC e art. 83 cpv. 1 e 5 degli Sta­tu­ti ASF.

Fino al ter­mi­ne del­la pro­ce­du­ra disci­pli­na­re non ver­ran­no più rila­scia­ti su que­sti fat­ti com­men­ti o infor­ma­zio­ni da par­te degli orga­ni del­la FTC. Il Comi­ta­to del­la FTC deplo­ra fer­ma­men­te simi­li com­por­ta­men­ti e auspi­ca che quan­to suc­ces­so saba­to scor­so non abbia a ripe­ter­si. Pari­men­ti, si con­dan­na l’incomprensibile aggres­si­vi­tà e l’inaccettabile gio­co vio­len­to che ulti­ma­men­te vie­ne pro­po­sto, pur­trop­po sem­pre più fre­quen­te­men­te, da alcu­ni ener­gu­me­ni che con il cal­cio han­no ben poco a che fare: si invi­ta­no per­tan­to diri­gen­ti ed alle­na­to­ri — come del resto già si era fat­to in occa­sio­ne del­la recen­te assem­blea e come riba­di­to dal Pre­si­den­te a mez­zo stam­pa pro­prio qual­che gior­no pri­ma dei fat­tac­ci di Semi­ne – a pren­de­re auto­no­ma­men­te le misu­re del caso e, qua­lo­ra la situa­zio­ne non doves­se miglio­ra­re, potrà esse­re pre­sa in con­si­de­ra­zio­ne la sospen­sio­ne di alcu­ni campionati.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: