‘GioCo’, un progetto per allenare la concentrazione

I bene­fi­ci del­lo sport a livel­lo fisi­co e men­ta­le sono ben noti a tut­ti. Per i bam­bi­ni, poi, diven­ta­no ancor più importanti.
Gio­van­ni Paga­ni e Max Coco­maz­zi han­no da sem­pre a cuo­re la cre­sci­ta, l’e­du­ca­zio­ne e le atti­vi­tà dei ragaz­zi nel gio­co del cal­cio. Pro­prio in que­sto con­te­sto si inse­ri­sce “Gio­Co”, un pro­get­to che mira a miglio­ra­re la con­cen­tra­zio­ne nel gio­co del cal­cio nato dopo tut­ta una serie di impor­tan­ti esperienze.

La con­cen­tra­zio­ne può esse­re allenata

In cosa con­si­ste Gio­Co? Si trat­ta di un pro­gram­ma teo­ri­co e pra­ti­co con alle­na­men­ti spe­ci­fi­ci sud­di­vi­si in livel­li di dif­fi­col­tà, appli­ca­bi­li sia per i bam­bi­ni che per gli adul­ti. “Tut­to – rac­con­ta Coco­maz­zi – è par­ti­to dal­l’e­vi­den­za che la con­cen­tra­zio­ne nel mon­do del cal­cio non è suf­fi­cien­te­men­te alle­na­ta. Il pro­get­to si avval­la del sup­por­to di psi­co­lo­gi e psi­co­te­ra­peu­ti svizzeri”.
I bene­fi­ci del pro­get­to Gio­Co, quin­di, è uti­le tan­to ai ragaz­zi quan­to agli alle­na­to­ri. “Ci sono diver­si eser­ci­zi spe­ci­fi­ci per alle­na­re la con­cen­tra­zio­ne degli atle­ti e il rispet­ti­vo sta­to men­ta­le. Si trat­ta di eser­ci­ta­zio­ni che per­met­to­no di man­te­ne­re alto il livel­lo del­la con­cen­tra­zio­ne duran­te la partita”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: