Seconda Lega: Balerna, parla ‘cap’ Frigerio: “Farci gol è difficile. Vogliamo stare sul podio. Sacrificio=beneficio”

Aaron Frigerio è l’anima del Balerna. Capitano e leader in campo, Frigerio si sta togliendo parecchie soddisfazioni con la sua squadra in Seconda Lega. Lo abbiamo intervistato al termine del girone d’andata.

Aaron, una prima parte di stagione davvero esaltante. Ve lo aspettavate?

“Nonostante la partenza importante di Andrea Bernasconi, passato al Mendrisio, personalmente avevo delle buone sensazioni ed ero fiducioso sin dall’inizio. I tanti nuovi innesti, dotati di esperienza e qualità, non hanno avuto problemi a integrarsi con i senatori del gruppo e, dopo un inizio complicato contro alcune corazzate, abbiamo tirato fuori il meglio di noi legandoci anche a livello di gruppo, affinando alcuni meccanismi, esprimendo in campo un bel gioco”.

Qualità e un gruppo coeso. È questo il segreto del Balerna?

“Qualità e gruppo coeso sono sicuramente i nostri punti di forza, a cui si aggiunge comunque la qualità del reparto difensivo: statistiche alla mano, si può vedere infatti come non sia facile farci gol. La forza della nostra difesa è data dai difensori, in primo luogo con Vaghi a gestire la linea. In ogni caso, non si può non rimarcare l’abnegazione degli attaccanti che si sprecano generosamente in ogni partita. Come dice il nostro preparatore Rodriguez: “Sacrificio=Beneficio”. Il concetto è chiaro!”.

Sei diventato capitano del Balerna. Cosa significa per te indossare la fascia?

“La nomina di capitano è per me un onore. Ormai son qui da cinque anni e ho visto quella fascia sul braccio di giocatori che mi hanno trasmesso un grande senso di appartenenza. Il mio è un legame profondo per il Balerna, motivo di dedizione e generosità ogni volta che scendo in campo”.

Restare sul podio sarà l’obiettivo stagionale del Balerna?

“Certamente, nel girone di ritorno l’obiettivo che ci siamo prefissati noi giocatori, Mister Picchierri e dirigenza con a capo Miglietta, è restare tra le prime tre. Vero banco di prova sarà vincere qualche derby in più, consapevoli che non sarà facile. Il campionato è molto competitivo e tutte le squadre sono agguerrite e attrezzate.
Chi vivrà, vedrà”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: