Livio Bordoli: “Lucic, potenziale enorme. Dos Santos ha fatto più di un miracolo. E il Collina è troppo forte”

Intervenuto alla ‘Notte degli Oscar’ del Salotto del calcio regionale, il responsabile tecnico della FTC Livio Bordoli ha affrontato diversi temi, partendo da quello dell’esasperazione vista sui campi ticinesi.

“Vedo molta più esasperazione che non fa bene al calcio ticinese. Si cerca sempre l’alibi, si cerca di puntare il dito contro gli arbitri. Tutti vogliono vincere e ottenere risultati. È giusto che sia così. Vincere è sempre bello ma il fair play è andato a farsi benedire”, ha esordito.

“Dos Santos merita un grande applauso”

Parlando di Ascona, Livio Bordoli – artefice, lo ricordiamo, della scalata in Super League del Lugano – ha speso parole d’elogio all’indirizzo del tecnico asconese Vitor Dos Santos. “Dos Santos non ha fatto un miracolo. Ha fatto di più. Il gruppo è importante, ma Victor merita di essere citato. È un allenatore umile che ha portato l’Ascona dalla Seconda alla Seconda Interregionale ed era pure primo in classifica. Merita un grande applauso”.

“Lucic, un potenziale enorme”

“A me fa rabbia vedere Mario in queste categorie. Non centra nulla queste categorie. Aveva un potenziale enorme. Dico aveva perché ormai quello che ha fatto ha fatto. Ma era uno dei portieri più forti che avevamo a livello svizzero. Io ero convinto che poteva fare un’altra carriera. Un portiere così forte sulla linea di porta non l’ho visto spesso. La tirata d’orecchie se la merita, ma sa anche lui che doveva e poteva fare di più. Lui è il 50% della squadra. Mi dispiace non vederlo su altri campi”.

Collina troppo forte

“Il Collina ha una qualità incredibile. È troppo forte. È una squadra che potrebbe starci benissimo nei piani alti di 2LI. Non vedo punti deboli nel Collina. Ha un allenatore pacato e mai sopra le righe, la società è ambiziosa e la vedo dura per le altre squadre. Non ha un passo ma due in più delle altre”.

Stefani non si tira indietro

“Faccio i complimenti ad Amedeo perché finalmente vedo un allenatore che non si tira indietro e non è un falso umile. Questo gli fa onore.”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: