Agno, Copelli: “Ai punti ci manca qualcosa. Ma questo è il calcio”

Intervista a Omar Copelli, allenatore dell’Agno.

Mister, subentrato a campionato in corso. Sei soddisfatto di quanto messo in campo dai tuoi nella prima parte?

“Parzialmente, sono molto contento della disponibilità che i ragazzi mi hanno dato da quando sono arrivato fino all’ultima partita. Ho trovato un gruppo voglioso e motivato a cambiare l’andamento iniziale però so che possiamo dare di più, iniziando dai dettagli, finchè non capiremo che ogni singola situazione, ogni singolo pallone, deve essere giocato dal punto di vista tecnico/tattico nella maniera corretta, saremo sempre altalenanti”.

La sensazione è che l’Agno avrebbe meritato qualcosa in più ai punti. Cosa è mancato spesso negli ultimi minuti?

“Se pensiamo ai punti persi all’ultimo secondo contro Arbedo, Morbio e prima che arrivassi io Malcantone, manca più che qualcosa. Però questo è il calcio, se non sei sempre sul pezzo lo paghi. Ricordando gli episodi è mancata malizia, esperienza, cattiveria ed attenzione, tutte componenti fondamentali per far si che gli episodi girino dalla tua parte, perchè poi sono quelli che decidono i risultati, soprattutto negli ultimi minuti quando le partite diventano più sporche e quelle componenti fanno la differenza”.

Che Agno vedremo nel girone di ritorno?

“Vorrei vedere un Agno solido ed arrembante, dovremo essere bravi a sfruttare le nostre caratteristiche ed ad allontanarci il prima possibile dalla zona retrocessione, questo ci permetterebbe di poter dare più spazio ai giovani che abbiamo, sono interessanti ma devono ancora completare un percorso di crescita. Però sono molto fiducioso nelle loro qualità e nell’attitudine che ci stanno mettendo perciò sono convinto che ci daranno delle soddisfazioni”.

C’è una squadra che ti ha colpito di più?

“Collina d’Oro a parte, individualmente superiori (la classifica lo dimostra), mai come quest’anno il campionato mi sembra livellato. Dal punto di vista qualitativo penso che Morbio, Castello e Malcantone abbiano qualcosa più delle altre. Tra le squadre che ho incontrato, quella che ha espresso il miglior gioco, credo sia stato il Balerna, anche se poi, spero per merito nostro, non sono mai stati incisivi negli ultimi 20 metri”.

Calendario amichevoli

04/02 Riva – Agno

12/02 Ravecchia – Agno

18/02 Giubiasco – Agno

23/02 Locarno – Agno

27/02 Agno – Monteceneri

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: